comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 24°26° 
Domani 26°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 07 agosto 2020
corriere tv
Coronavirus, Galli: «Temo che il vaccino non ci sarà prima della fine del 2021»

Politica venerdì 22 luglio 2016 ore 12:59

Le tappe del commissariamento

Ecco cosa succederà adesso che sette consiglieri comunali si sono dimessi: la strada verso il commissariamento per il comune



CAMPO NELL'ELBA — Sarà commissario. Con le dimissioni presentate questa mattina da sette consiglieri comunali (tre dal gruppo di minoranza dal quale si è sottratto Walter Martorella, più i due ex maggioranza Spinetti e Danesi e i due ex assessori Scotto Di Santolo e Mazzei) e che sono state depositate all'ufficio protocollo, si apre ufficialmente la strada che porta al commissariamento del comune.

Le tappe che attendono l'amministrazione comunale sono scandite dal decreto legislativo n. 267/2000, il Testo unico sugli enti locali, che nella parte I, Titolo VI, regolamenta la parte relativa ai controlli e al Capo II disciplina il controllo sugli organi. Gli articoli 141 e seguenti prendono in considerazione esattamente l'ipotesi che si è verificata questa mattina: la cessazione dalla carica per dimissioni contestuali, ovvero rese anche con atti separati purché contemporaneamente presentati al protocollo dell'ente, della metà più uno dei membri assegnati.

A strettissimo giro, due o tre giorni al massimo, dovrà essere convocato un consiglio comunale che recepisca le dimissioni dei consiglieri. Quella delibera di consiglio sarà il primo atto ufficiale della procedura di commissariamento poichè sarà in base a quella che dalla Prefettura, risalendo la catena amministrativa si arriverà al Presidente della Repubblica.

I consigli comunali infatti vengono sciolti con decreto del Presidente della Repubblica, su proposta del Ministro dell'interno e con il decreto di scioglimento si provvede alla nomina di un commissario, che esercita le attribuzioni conferitegli con il decreto stesso. 

Nel periodo che intercorre dal consiglio comunale alla nomina di un commissario si crea però un periodo di vuoto che deve essere riempito (è bene ricordare che il sindaco è responsabile della sanità e della protezione civile del proprio territorio). La Prefettura quindi nomina subito un commissario straordinario e provvisorio che sarà poi confermato come definitivo o lascerà il posto a quello nominato dal ministero degli interni.

Il suo compitò sarà sostanzialmente traghettare l'amministrazione a nuove elezioni che devono coincidere con il primo turno elettorale utile previsto dalla legge, in questo caso nella primavera prossima in concomitanza delle elezioni comunali di Marciana Marina. I poteri dati al commissario sono molto ampi ma anche molto discrezionali, è difficile sapere prima quale sarà il grado di intervento che potrebbe applicare.

Al decreto di scioglimento è allegata la relazione del Ministro contenente i motivi del provvedimento, dell'adozione del decreto di scioglimento è data immediata comunicazione al parlamento. Il decreto è pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata



Tag
 
Orario voli Silver Air Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Attualità

Elezioni 2020