Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:16 METEO:PORTOFERRAIO19°20°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 22 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Alec Baldwin spara sul set del film Rust, muore la direttrice della fotografia: il video dall'alto del luogo della tragedia

Attualità lunedì 18 luglio 2016 ore 12:30

Lavori a Galenzana

Legambiente torna a occuparsi del sentiero di accesso alla spiaggia: "Chi ha chiuso il sentiero storico costiero ora apre una nuova strada carrabile"



CAMPO NELL'ELBA — "Chi si avventura verso Galenzana trova un paesaggio completamente stravolto: un percorso segnato da un disboscamento a raso della macchia mediterranea che, oltre a far riemergere alcune aree che ospitano vecchi ulivi ha completamente cancellato la vegetazione in aree che non sembrano certo destinate a coltivazioni, come le pinete. In loco sono visibili un trattore con cippatrice e un escavatore".

Comincia così la nuova denuncia di Legambiente circa lo stato dei lavori a Galenzana: "Oltre a questo intervento sulla vegetazione e sul suolo, si sta aprendo anche una nuova strada utilizzando anche quello che, secondo gli stessi che la stanno realizzando, era un sentiero percorso da asini e muli che, con una semplice SCIA viene trasformato in una strada carrabile, un nuovo accesso automobilistico all’agriturismo e a Galenzana. 

Inoltre, il secondo tratto in discesa non segue nemmeno una mulattiera ma un percorso che sembra essere stato aperto con una ruspa nella ripidissima cessa/sentiero che segue i pali della luce. Il tutto ai confini del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano e della Zona speciale di conservazione e Zona di protezione speciale.

Per quanto riguarda l'allargamento dell'altro sentiero, quello che sale dal Formicaio, che ha comportato un notevole disboscamento e ampliamento, c'è da chiedersi se proprietari dei terreni attraversati dal percorso dove avviene l'ampliamento del sentiero siano al corrente e abbiano dato il necessario permesso.

Quindi sul colle che sovrasta Galenzana non si sta affatto ripristinando una strada, visto che il tracciato disboscato, ampliato o realizzato con le ruspe non è mai stata una strada ma, semmai, nella prima parte del Formicaio, una mulattiera e, nella discesa verso Galenzana, una cessa realizzata dall’Enel nei primi anni ’70 per poter mettere i pali della luce per portare l'energia elettrica al faro di Capo Poro e poi utilizzato da pochissimi, visto quanto è ripido, come percorso pedonale.

Come si possa realizzare una strada carrabile ampliando un sentiero e una cessa con una semplice SCIA resta un mistero. Ci chiediamo anche se questo sia conforme alle normative nazionale sulla tutela dell’ambiente e del paesaggio e con gli strumenti urbanistici del Comune di Campo nell’Elba.

Intanto si rincorrono le voci di nuovi ampliamenti e della costruzione di “bungalow” all’interno del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano.

Chiediamo al Comune di Campo nell’Elba e alla Soprintendenza di verificare se quanto realizzato e in corso di realizzazione è conforme agli strumenti urbanistici vigenti e ai vincoli ambientali e paesaggistici che ricadono sull’area.

Chiediamo al Parco Nazionale di verificare quanto sta succedendo a Galenza e di dare seguito all’impegno a non rilasciare nulla-osta fino a che non saranno riaperti i veri sentieri di accesso a Galenzana e per impedire che si realizzino nuove strade e nuovi parcheggi all’interno dell’Area protetta, a scapito della vegetazione che il Parco deve proteggere".  

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il consigliere regionale Petrucci di Fdi: “12 letti nuovi inutilizzati per manca personale, è una vergogna! Bezzini dia risposte all'Elba".
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità

Cronaca