QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 21°31° 
Domani 21°32° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 24 giugno 2019

Politica giovedì 25 aprile 2019 ore 14:58

Il sindaco Montauti risponde alla minoranza

Davide Montauti

Il sindaco Davide Montauti ribatte alla accuse del gruppo di minoranza "Idea Comune" ed elenca i progetti in corso e quelli attivati nel territorio



CAMPO NELL'ELBA — Alle accuse rivolte all'amministrazione comunale di Campo nell'Elba e al sindaco Montauti da parte del gruppo di minoranza consiliare Idea Comune, arriva la replica a firma del primo cittadino di Campo nell'Elba.

"E' singolare il fatto che, tra le letture del Consigliere Lambardi, ci sia spazio per la lettura delle Istruzioni per diventare fascisti - dichiara il sindaco di Campo nell'Elba, Davide Montautima non credo che, secondo tali rigorose istruzioni, chi è deputato a controllare, lo debba fare da una lontana bottega sul Lungarno. La presunta inefficacia dell'amministrazione che mi onoro di presiedere, che lamenta il Lambardi e che dovrebbe essere dimostrata dai fatti incontrovertibili, o è una strumentale presa di posizione in malafede o è una falsa percezione dovuta ad una totale assenza sul territorio del consigliere che, evidentemente, non conosce bene la situazione del Comune di cui è consigliere".

"Cercherò di rendere edotto Lambardi su quanto parzialmente fatto per evitargli, in futuro, brutte figure. Partendo dalle spiagge, se Lambardi fosse stato presente, - prosegue Montauti - si sarebbe reso reso conto dell'enorme lavoro compiuto dai nostri operai comunali, anche con l'ausilio di ditte specializzate, per sistemare le spiagge campesi dopo l’evento calamitoso di questo inverno, unitamente all'intervento dei volontari. Purtroppo si sono susseguite due recenti mareggiate che hanno reso vani gli interventi su Marina di Campo e Fetovaia per cui siamo stati costretti ad intervenire due volte, mentre per Cavoli è stata sufficiente un solo intervento".

"Per la spiaggia di Seccheto - spiega il sindaco di Campo nell'Elba - abbiamo ritenuto opportuno non intervenire, perché eravamo a conoscenza dell'arrivo di una mareggiata per il giorno di Pasquetta, per cui abbiamo preferito soprassedere per non danneggiare ulteriormente la spiaggia che ha maggiormente subito l’evento calamitoso di questo inverno. Dopo la mareggiata di Pasquetta siamo subito intervenuti sia con i mezzi comunali che con ditte esterne, al fine di ripristinare la spiaggia stessa. Parimenti, abbiamo previsto altri interventi su tutte le spiagge nel più breve tempo possibile, proprio in considerazione del prossimo periodo di festività, con i numerosi ponti tra i festivi, al fine di accogliere in maniera adeguata i molti turisti che giungeranno nel nostro territorio".

"La critica di Lambardi sulla gestione delle spiagge - aggiunge Montauti - è quindi estremamente strumentale e frutto di una totale ignoranza sull'effettivo impegno di questa amministrazione in tale settore. Dopo i danneggiamenti dell'ottobre scorso, ci siamo subito attivati, partecipando, sia con la componente politica che con quella tecnica, ai tanti incontri istituzionali e tecnici fuori Elba, al fine di ottenere un finanziamento di circa 900mila euro e procedere al ripascimento. Per raggiungere tale risultato abbiamo dovuto reperire velocemente le risorse per la progettazione degli interventi, per le analisi delle sabbie e per le ricognizione dei fondali per individuare l'eventuale presenza di ordigni bellici; Abbiamo inoltre dovuto ottenere tutte le autorizzazioni regionali e della Protezione Civile e procedere con la preparazione del bando della gara, che è attualmente in corso. Saremo tra i primi Comuni a procedere e questo per noi è motivo di orgoglio".

"La nuova gestione dei rifiuti - dichiara Montauti - è tutt'altro che un fallimento. Il sistema, come tutte le novità, ha bisogno di un periodo iniziale di rodaggio. Abbiamo trovato una grande collaborazione dei cittadini e delle imprese. La raccolta dei rifiuti 'porta a porta' rappresenta in primo luogo un bene per l’ambiente e la raccolta differenziata, con questo sistema, raggiunge livelli altissimi. Non c'era altro tempo da aspettare. Quest’anno, con il nuovo sistema di raccolta, abbiamo avuto solo un lieve aumento della tassa, che tra l’altro è dovuto ad interventi di manutenzione all’ecocentro del Vallone; è nostra intenzione azzerare questo piccolo aumento con risorse di bilancio, per non incidere sugli utenti. Di certo c’è il fatto che, con questo nuovo sistema, all’ufficio tributi le richieste di regolarizzazione della Tari hanno avuto una impennata mai vista e questo è, per noi, un gran successo".

"Sul piano Operativo siamo stati di parola! Abbiamo subito approvato il piano strutturale redatto dalla amministrazione Segnini - prosegue il sindaco di Campo nell'Elba - ed abbiamo dato incarico per la redazione della variante al piano strutturale e del piano operativo; abbiamo dato avvio al procedimento, ricevuto le prime osservazioni dagli Enti competenti e confidiamo di adottare gli strumenti in autunno ed approvarli in primavera. Per noi il piano operativo non solo era una priorità ma una assoluta urgenza! Il Comune non aveva strumenti urbanistici adeguati da più di 40 anni e questo era un vulnus che doveva essere sanato. Cosa che non è avvenuta durante l'amministrazione precedente".

"Ma dove il Consigliere Lambardi si supera in strumentalizzazione - aggiunge Montauti - è proprio sull'argomento dei lavori pubblici. E’ vero, abbiamo ereditato un bel parco progetti per la maggior parte anche finanziati e risalenti alla amministrazione Segnini ed anche a quella precedente del Galli; tutti progetti che la gestione Lambardi ha fatto impolverare sugli scaffali, non avendo fatto nulla per portarli avanti a tal punto che, alcuni di questi, abbiamo rischiato di perderli per scadenza dei termini. Siamo subito corsi ai ripari ed abbiamo fatto tutto ciò che era necessario per realizzarli". 

"Parlo, ad esempio - spiega il sindaco di Campo nell'Elba - del primo lotto della Diga Foranea, della posa della catenaria, della ripavimentazione del molo Grande, del ponte del Bovalico e del muro di sponda del Bovalico. Alcuni lavori sono già conclusi, uno è in corso ed uno inizierà ad ottobre. Unica traccia della amministrazione precedente è stata la sottoscrizione del TRIG-Eau, un progetto transfrontaliero Italia-Francia. Anche in questo caso abbiamo seguito attivamente al progetto, con svariate trasferte, ed è ormai in stato avanzato lo studio per lo stombamento del fosso di Segagnana".

"Inoltre - aggiunge il sindaco - abbiamo dato seguito all’impegno preso per realizzare nuove linee di illuminazione delle vie comunali e sono già state appaltate parte di via Pian di Mezzo e parte di via della Costa, alcuni già realizzati come il ponte di La Foce e via del Catro alla Bonalaccia. E’ nostra intenzione intervenire anche in via degli Olmi e sulla traversa di via della Piastraia. A proposito di lavori pubblici realizzati: completamento del collettore fognario di San Piero, ripristino di via del Salicastro e della Scorcia per San Piero, rifacimento di manti stradali, manutenzione straordinaria della scuola elementare di via Roma, completa sostituzione degli infissi della struttura e di parte dell’edificio scolastico di via Giusti, realizzazione di istallazioni artistiche, quali il murales di via Roma, la transenna artistica di via Pisa ed il museo diffuso di San Piero in corso di realizzazione". 

"Inoltre - prosegue Montauti - abbiamo progettato la riqualificazione di piazza della Fonte di Sant’Ilario, stiamo per sostituire l’arredo del lungomare di Marina di Campo e sono stati affidati interventi al belvedere di San Piero. A giorni sarà montato l'impianto di videosorvegliaza sul porto.Considerato l’avanzo di amministrazione di 1 milione e 600 mila euro abbiamo molti progetti tra cui riqualificare via Pietri ed i marciapiedi di via per Portoferraio, fare manutenzione dei manti stradali, effettuare interventi di manutenzione ai cimiteri, completare la sostituzione degli infissi della scuola di via Giusti, sostituire i lampioni del lungomare Mibelli (tratto banchina residenti) e ad avviare l’iter per la realizzazione di un nuovo Asilo a Marino di Campo, per il quale abbiamo già individuato l’area".

"E' in fase ormai avanzata il progetto di realizzazione di reti in fibra ottica per la Banda Ultra larga, finanziato dalla Regione Toscana, - dichiara Montauti - che permetterà ai campesi di usufruire di una connettività ultraveloce grazie a una rete a prova di futuro, in grado di supportare servizi sempre più all’avanguardia per i nostri cittadini, turisti, imprese e Pubblica Amministrazione. Pianosa merita un capitolo a sé. Sappiamo che per l'ex sindaco Lambardi la nostra isola piatta vale poco, al punto che di affermare, all’ultimo Consiglio, che l’Albergo ed i Ristorante andavano ceduti al Parco. Fortunatamente questa amministrazione è di una diversa idea. Siamo infatti intervenuti con la riqualificazione dell'Hotel Milena, attraverso il lavori di manutenzione del tetto, delle facciate e degli infissi, e con interventi di rinnovamento delle attrezzature del ristorante. Ma soprattutto abbiamo approvato lo Statuto del Comune di Campo nell’Elba quale soggetto gestore dei beni di uso civico. I residenti del comune di Campo nell’Elba, e per essi l’amministrazione separata creata grazie allo Statuto approvato, sono ufficialmente riconosciuti come unici proprietari di quasi tutta l’Isola di Pianosa, e questo permette intraprendere un percorso di valorizzazione e di recupero di Pianosa".

"Quando siamo entrati in Comune - spiega il sindaco Montauti - l'ammontare della concessione per i servizi a Pianosa era di 35mila euro, l'anno successivo di 6 mila euro e quest'anno lo abbiamo affidato per 97mila euro, più 60mila euro di lavori da realizzare, per un totale di 157mila euro. A differenza di chi mi ha preceduto, che stava osservando in silenzio il declino dell'isola, considero Pianosa una grande risorsa che merita tutte le attenzioni del 'padrone di casa'".

"In merito alla processione del Venerdi Santo, a cui non ho potuto partecipare, - dichiara il sindaco di Campo nell'Elba - ho chiesto personalmente ad un altro rappresentante del Consiglio Comunale e capogruppo di opposizione di presenziare con la fascia. Questa scelta nasce dal fatto che tutti i consiglieri comunali rappresentano il Comune, anche quelli di opposizione, e Giancarlo Galli l’ha fatto con motivazione e fierezza, come deve essere per ogni rappresentante istituzionale del Comune, qualsiasi sia il suo ruolo. Alla processione il Comune c’era, ed era ottimamente rappresentato. E' anche un segnale di riconoscenza nei confronti del consigliere Galli, a cui si deve riconoscere l'impegno e la presenza costante ai Consigli comunali e ai lavori della consulta dell’aeroporto, da noi istituita. Stessa cosa che non si può dire del consigliere censore Lambardi, che partecipa alla vita comunale lo stretto necessario per non essere espulso".

"Da questo lungo scritto - prosegue Montauti - si evince facilmente che, l'attacco di Lambardi, è semplicemente strumentale, oltre che ridicolo. Secondo il consigliere di opposizione io, Sindaco di Campo, non starei governando affatto a tal punto da auspicare addirittura una passo indietro ed un ritorno alle urne. Fortunatamente siamo in un paese democratico e continuerò, con i miei collaboratori, a governare secondo scienza e coscienza, con il massimo impegno e dedizione, ma anche entusiasmo, gli stessi dimostrati in poco più di un anno e mezzo di governo. Nessun passo indietro, nessun voto anticipato auspicato dal Lambardi".

"Nella recente piccola grande storia di questo Comune, solo una volta è arrivato il Commissario prefettizio per incapacità del Sindaco di portare a termine la legislatura, - conclude il sindaco Montauti - cagionando di fatto un grave danno per tutta la Comunità. Ebbene, quel sindaco ha un nome e cognome. Che non è e non sarà mai il mio".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Politica

Cronaca