Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:00 METEO:PORTOFERRAIO13°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 26 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
«Viva la libertà, dannazione!»: Milei abbraccia Trump

Cronaca venerdì 03 marzo 2023 ore 18:30

Falso medico col reddito di cittadinanza

Secondo le indagini dei carabinieri un 65enne non aveva mai conseguito la laurea in medicina ma si fingeva cardiologo e visitava i pazienti



CAMPO NELL'ELBA — Su ordine della Procura della Repubblica di Livorno, i carabinieri del Comando Provinciale hanno dato esecuzione ad un decreto di perquisizione nei confronti di un sedicente medico 65enne, da oltre 10 anni residente sull’Isola d’Elba.

L’uomo, come spiegano i carabinieri in uns nota, è gravemente indiziato del reato di esercizio abusivo della professione medica in quanto non solo non sarebbe iscritto all’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri ma neanche in possesso di laurea in Medicina e Chirurgia.

Le indagini, condotte dei carabinieri della Stazione di Campo Elba, con la collaborazione dei colleghi del Nucleo Ispettorato del Lavoro e del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità, sono partite da un controllo sui percettori del reddito di cittadinanza, tra i quali figurava anche il presunto medico. 

Dalle indagini svolte è emerso che l’uomo, benché conosciuto in pubblico come medico chirurgo specializzato in cardiologia e benché esercitasse a tutti gli effetti la professione sanitaria privatamente effettuando visite a domicilio e prescrivendo medicinali, avrebbe presentato 3 diverse istanze nelle quali si dichiarava disoccupato e pertanto avrebbe indebitamente percepito il reddito di cittadinanza a partire dall’aprile 2019 per un importo di 500 euro mensili.

Secondo gli accertamenti dei carabinieri il sedicente “dottore” aveva solo iniziato il percorso di studi senza mai conseguire la laurea in medicina e chirurgia e pertanto non era abilitato all’esercizio della professione e non era iscritto all’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri.

Non potendo disporre di ricettario, ovviava alla mancanza prescrivendo medicinali con le cosiddette “ricette bianche”, complete di falsa intestazione.

Nel corso della perquisizione presso l’abitazione dell'uomo, i carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato stetoscopi, apparecchi per la misurazione della pressione, nonché un apparecchio per l’elettrocardiogramma. Nella classica borsa da dottore, che l'uomo usava c'erano siringhe, medicinali (sui quali sono in corso accertamenti) biglietti da visita, timbro e ricettario “bianco” con l’intestazione medico chirurgo cardiologo.

Le indagini dei carabinieri  sono tuttora in corso per risalire a tutti i pazienti che si sono affidati al falso cardiologo, tra i quali anche giovani ai quali sono stati rilasciati certificati medici per l’attività sportiva, ed appurare da quanto tempo esercitasse abusivamente la professione sanitaria.

Trattandosi di indagini preliminari il tutto dovrà poi essere verificato nel giudizio diretto ad accertare la penale responsabilità dell’uomo. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un elbano ha scritto una lettera di ringraziamento al team di Pisa per le cure ricevute perché all'Elba non è stato possibile
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cultura