comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:10 METEO:PORTOFERRAIO15°17°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 27 ottobre 2020
corriere tv
Conte firma il nuovo dpcm: bar e locali chiusi dalle 18

Cronaca sabato 22 agosto 2020 ore 15:40

Controlli sulla movida, denunciato un uomo

auto della polizia
Foto di repertorio

Resistenza a pubblico ufficiale durante i controlli congiunti delle forze dell'ordine per il rispetto delle norme anticovd sul lungomare di Marina



CAMPO NELL'ELBA — Proseguono i controlli intensificati da parte delle forze dell'ordine sulla movida e sulle disposizioni contro gli assembramenti sollecitati dal Comune di Campo nell'Elba (leggi qui l'articolo). Ieri sera, nell'ambito dei controlli interforze della Polizia di Stato, dei Carabinieri e della Guardia di finanza, un uomo di 43 anni che si trovava sul lungomare di Marina di Campo è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale. L'episodio avvenuto ieri sera a Marina di Campo in queste ore è oggetto di diffusione e discussione sui social.

Alle origini della denuncia la reazione verbale dell'uomo e l'incitamento pubblico contro le forze dell'ordine che, vedendo un gruppo di persone vicine senza mascherina - successivamente risultate dei familiari - le ha invitate ad indossarla come previsto dalle disposizioni anti-Covid. 

Commissariato di Portoferraio, Compagnia Carabinieri, Compagnia Guardia di Finanza, Comandi Polizia Municipali di Portoferraio e Campo nell’Elba hanno potenziato il dispositivo di sicurezza sull’isola d’Elba nel fine settimana nell'ambito del progetto "Estate sicura".

Lo fa sapere in una nota il dirigente del commissariato di Pubblica Sicurezza di Portoferraio, Pietro Scroccarello, che spiega che sono stati rafforzati anche i controlli sulle strade in funzione del rispetto del protocollo anti contagio, della sicurezza delle iniziative, della movida sicura con particolare sforzo operativo sui territori comunali di Portoferraio e Campo nell’Elba, dove la settimana scorsa si sono verificate almeno tre aggressioni tra giovani e in cui un ragazzo è stato ferito.

 "Percorrendo il Lungomare Mibelli, - spiega il commissario Scroccarello - un dipendente della Polizia di Stato in abiti civili affiancato da operatori in uniforme, esortava delle persone sedute sul muretto lato porto, antistante ad un negozio, tutte senza mascherine, ad indossarle. Nell’occasione un uomo, poi dichiaratosi il padre (nel contesto non identificato) del soggetto che successivamente reagiva, sbottava affermando: 'devi smetterla'. L’ispettore non raccoglieva la provocazione salvo precisare che stavano solo facendo il loro lavoro. Proprio in questo frangente, un altro uomo, classe 1977, residente a Campo nell’Elba, anch’egli senza mascherina, reagiva urlando, agitandosi e dichiarando che gli operatori stavano disonorando la propria divisa e citando varie teorie complottistiche sull’emergenza Covid. Lo scrivente si assicurava che all’uomo fosse stato richiesto il documento e che lo avesse effettivamente consegnato. La situazione sembrava poter tornare alla normalità. Tuttavia, inopinatamente, l’uomo iniziava ad allontanarsi dalla zona del controllo esortando la folla presente a reagire, urlando offese al personale operante ed incitando a più riprese la folla ad una protesta e reazione contro gli operatori delle forze dell'ordine. La zona era affollata da numerosi turisti e giovani e distante pochi metri da quella in cui nei precedenti servizi si erano verificati disordini". 

L'uomo, secondo quanto riferito dal commissario rifiutava di avvicinarsi alle auto di servizio aggrappandosi al personale di Polizia e urlando. Anche i genitori dell'uomo avrebbero tentato di fermare il controllo mentre l'uomo avrebbe urlato "mi portano via per la mascherina; guardate; dovete reagire voi", scene che sono state filmate anche dalla Polizia. Successivamente le persone sono state tranquillizzate.

"Durante tutte le successive fasi relative alla redazione della contestazione amministrativa e del verbale di elezione di domicilio l’uomo, in assenza di pubblico, - conclude il commissario - desisteva dalle urla ma proseguiva nell’atteggiamento di provocazione nei confronti di tutti gli operatori, parlando a vanvera di complotti, di abuso di potere, di esercizio arbitrario della forza, di stato di polizia ed annunciando ampie pubblicazioni su Facebook in data odierna, come poi accaduto".



Tag
 
Orario voli Silver Air Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Sport

Attualità

Politica