Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:PORTOFERRAIO17°19°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 23 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Quota 100, Draghi: «Non sarà rinnovata e puntiamo a un graduale ritorno alla normalità»

Attualità mercoledì 02 giugno 2021 ore 00:05

Adeguamento aeroporto Elba, "necessario decidere"

Aeroporto di Campo nell'Elba

La Fondazione Isola d'Elba Onlus ritiene necessario rendere funzionale l'aeroporto per attrarre turismo, anche internazionale, in bassa stagione



CAMPO NELL'ELBA — "L’importante questione dell’adeguamento dell’aeroporto di Marina di Campo, o meglio sarebbe dire “dell’Elba”, è riapparsa sulla stampa con un comunicato emesso da Legambiente (leggi qui l'articolo). In tale comunicato si contesta il progetto proposto dalla società gestore AlaToscana spa utilizzando in modo molto generico la leva ambientale ed anche tentando di dimostrarne l’inutilità alla luce dei trend evolutivi nel trasporto aereo".

Si apre così una nota della Fondazione Isola d'Elba Onlus che sottolinea l'importanza dell'adeguamento dell'aeroporto elbano.

"La Fondazione - prosegue la nota - si è sempre esposta favorevolmente allo sviluppo dell’aeroporto, ed anche adesso ne sottolinea nuovamente la assoluta necessità al fine di facilitare e destagionalizzare il raggiungimento dell’isola da parte di tutti gli amanti dell’Elba e di quel turismo internazionale pregiato che ancora non la conosce".

"Infine - sottolinea la Fondazione Elba - l’aeroporto ha un enorme valore sociale per i cittadini dell’Elba che possono raggiungere in poco tempo e con poca spesa i servizi didattici, sanitari e professionali dei grandi centri urbani. Sul piano tecnico la società AlaToscana ha già ben replicato a Legambiente, smontandone le osservazioni in modo puntuale ed esaustivo (leggi qui l'articolo)."

"La posizione di Legambiente - commenta la Fondazione - sembra figlia dell’adesione al concetto della “decrescita serena” ipotizzata da Serge Latouche fin dal 2008, concetto che ove adottato acriticamente reputa negativa ogni attività umana connessa allo “sviluppo”, e quindi legittima l’uso di ogni mezzo per ostacolarla. Ma qui non si tratta di costruire un grande aeroporto internazionale ma di rendere funzionale l’esistente".

Per la Fondazione Elba "è dunque auspicabile una precisa presa di posizione in merito da parte di tutti i sindaci dell’Elba, possibilmente unanime. L’adeguamento dell’aeroporto alle attuali necessità di mercato non comporta alcun danno né peggioramento dell’ambiente circostante. Porta altresì molti benefici al territorio: porterà lavoro per i giovani sia per la realizzazione che per l’esercizio della struttura, supporterà un allungamento della stagione turistica attirando clientela “distante” a beneficio delle strutture ricettive elbane, ed aprirà l’isola a nuovi ed interessanti mercati di clientela di fascia medio-alta. L’Elba ne ha bisogno". 

"La Regione Toscana, le associazioni di categoria elbane, gli elbani stessi credono in questo progetto e ne auspicano la realizzazione. Nel mondo tutte le isole, anche piccole, - conclude la Fondazione Elba - si sono dotate di strutture aeroportuali idonee come alternativa ed integrazione alla classica via marittima. Che cosa aspettiamo?"

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il noto calciatore, già bomber della Roma e nella Nazionale italiana, riprenderà a giocare con la squadra elbana aderente alla Conifa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Attualità

Attualità