QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 16° 
Domani 6° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 22 febbraio 2019

Cronaca venerdì 08 febbraio 2019 ore 09:35

Addio a Miguel Moutoy, l'appassionato di Napoleone

Miguel Moutoy con la moglie Colette insieme ad Antonella Clerici a Portobello su Rai Uno

Belga, da alcuni anni era residente all'isola d'Elba, nelle rievocazioni storiche vestiva i panni del generale Bertrand, fedelissimo di Bonaparte



CAMPO NELL'ELBA — Ieri, giovedì 7 Febbraio, a Campo nell'Elba è scomparso Miguel Moutoy all'età di 66 anni. Miguel, di origine belga aveva lavorato nella Polizia del suo Paese e dopo la pensione aveva deciso di stabilirsi all'isola d'Elba con sua moglie. Il suo legame con l'isola era connesso alla sua passione per Napoleone Bonaparte e per la sua storia condivisa con l'isola.

Miguel faceva parte di alcune associazioni nate per diffondere la storia napoleonica e per organizzare rievocazioni storiche per testimoniare le gesta e la storia dell'Imperatore.

Aveva contribuito alla fondazione dell'associazione Escadron Sacré e faceva parte della Petite Armeé dell'isola d'Elba.

Da molti anni, anche quando viveva ancora in Belgio, Miguel era sempre presente alla rievocazione storica del 5 Maggio a Portoferraio in occasione dell'anniversario della morte di Napoleone ma anche ad altre iniziative nel segno napoleonico.

Tutti conoscevano Miguel Moutoy che aveva scelto di vestire la divisa del generale francese Henri Gatienne Bertrand, fedelissimo di Napoleone.

Miguel Moutoy era anche un appassionato collezionista di cimeli napoleonici e del periodo storico dell'Imperatore.

Il suo sogno era istituire all'Elba un museo con i cimeli napoleonici - qui l'articolo - di cui era in possesso ed altri che avrebbero potuto arrivare da donazioni.

Per questo suo progetto aveva anche partecipato  il 27 Ottobre 2018, alla prima puntata della trasmissione Portobello 2018 su Rai Uno, condotta da Antonella Clerici, proprio alla ricerca di cimeli napoleonici. 

Miguel era un uomo gentile e pieno di entusiasmo molto stimato tanto che sul suo profilo Facebook sono numerosi i messaggi di cordoglio per la sua scomparsa.

Alla moglie Colette, ai figli e alla famiglia le condoglianze della redazione di QUInews Elba.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

Attualità

Sport

Attualità