Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:36 METEO:PORTOFERRAIO21°34°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 28 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tokyo2020, Federica Pellegrini: «Senza Matteo avrei smesso qualche anno fa»

Attualità giovedì 17 settembre 2015 ore 22:35

Bullismo sul bus, la risposta del Comune

Cristina Galli, assessore all'istruzione di Campo nell'Elba risponde all'appello della madre delle due bambine vittime di bullismo sul bus scolastico



CAMPO NELL'ELBA — "Quale genitore non percorrerebbe tutte le strade possibili, anche rivolgendosi ai giornali, per cercare aiuto nel difendere la serenità della crescita dei propri figli!? Sono anche io genitore e posso comprendere lo stato d'animo della madre campese che ha visto la figlia vittima dell'ennesimo atto gravemente offensivo compiuto da coetanei sullo scuolabus.

Il comportamento inadeguato, sia verbale che materiale, di molti bambini sullo scuolabus continua ad essere un serio problema che coinvolge non solo le vittime dirette ma tutta la comunità che deve interrogarsi sul perchè accadano certi fenomeni e soprattutto provvedere a correre ai ripari cercando nuove formule educative che potenzino la cultura del rispetto, a casa, a scuola, a mensa, sul pulmino, e in ogni dove.

Cosa fare però nell'immediato? Rivolgendomi in particolare alla mamma campese, invito tutti i genitori interessati a contattare direttamente l'ufficio Scuola del Comune in quanto è il Comune che gestisce il servizio di trasporto scolastico attraverso appalto a ditta esterna che fornisce gli autisti. 

L'ufficio scuola si adopererà al meglio per far rispettare le regole di tutela previste all'articolo 11 del Regolamento del servizio di trasporto che recita "Gli utenti saranno tenuti a mantenere durante il trasporto un comportamento corretto tra di loro, verso gli autisti e verso gli automezzi. Gli autisti sono tenuti a segnalare al competente ufficio comunale ogni inosservanza compiuta e l'eventuale identificazione di responsabilità dei danni causati. Dopo il richiamo verbale, qualora detti comportamenti perdurino, si procederà all'ammonizione scritta, alla sospensione, alla radiazione dal servizio."

Il servizio di trasporto scolastico non prevede la sorveglianza sul pulmino (tranne nel caso di presenza di bambini "H" con gravità) e l'autista è l'unico soggetto che può segnalare i responsabili dei comportamenti inadeguati, quando l'attività di guida glielo permette. 

Considerato che le casse del Comune, che comunque dipendono dalle "tasche" di tutti i cittadini, non consentono margini di manovra riguardo un possibile impiego di personale aggiuntivo, dobbiamo tutti fare affidamento sulla capacità di ognuno di rispettare le regole, prima fra tutte quella della buona educazione e del rispetto dell'altro, nonchè sulla volontà di esercitare un controllo reciproco.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Mentre sono in corso le operazioni di bonifica a Porto Azzurro per l'incendio di oggi, divampano le fiamme verso Rio
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Sport

Attualità