QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 12°12° 
Domani 12° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 17 gennaio 2020

Politica sabato 25 aprile 2015 ore 12:02

Anselmi: "All'Elba non serve il libro dei sogni"

Il candidato Pd alle regionali ha incontrato ieri sera gli iscritti elbani: dai trasporti all'ospedale, tutte le questioni da portare in Regione



PORTOFERRAIO — E' avvenuto ieri sera il primo incontro fra Gianni Anselmi, candidato Pd alle regionali come capolista, e la realtà elbana. Il primo di una lunga serie dato che da qui al 31 Maggio, data delle elezioni, saranno molti i traghetti che l'ex sindaco di Piombino dovrà prendere.

Un incontro è avvenuto fra mura amiche con gli esponenti del Pd elbano "per ascoltare le proposte e i problemi che vengono dal territorio - ha detto nella mattina di oggi - un incontro molto positivo durante il quale ci siamo confrontati e abbiamo discusso dei problemi dell'Elba".

Anselmi entra in punta di piedi nella realtà elbana, che peraltro conosce abbastanza bene, ma non ha ricette risolutive: "Non vengo qui con le soluzioni già definite, ma per ascoltare gli esponenti elbani e cercare insieme le risposte migliori. All'Elba non serve un libro dei sogni ma riposte concrete e io voglio lavorare insieme alle istituzioni elbane per elaborare una piattaforma comune da esporre a Rossi".

Le questioni maggiori sul tavolo sono però facilmente individuabili, almeno quelle che coinvolgono la Regione.

Lavoro. Dall'altra parte del canale piovono milioni di euro, anche pubblici, per Piombino, l'Elba in questo è un po' tagliata fuori: "Abbiamo parlato molto della situazione occupazionale e di come farla uscire dalla stagionalità, penso che ci siano margini di miglioramento lavorando su innovazione e progetti come il waterfront di Portoferraio".

Sanità. Qui la mediazione è più difficile fra una Regione che ha approvato una riforma che va nel senso dell'accorpamento e una conferenza dei sindaci che ha votato un documento in senso opposto: "Ai sindaci elbani serve un interlocutore affidabile in Regione e io mi propongo per portare le istanze elbane. La riforma regionale ha un senso ma si può lavorare insieme per far emergere la specificità elbana. Pensiamo che si può fare ancora molto per l'assistenza domiciliare e per spostare il diritto alla salute sul territorio dell'isola".

Trasporti marittimi. E' cronaca recente la vicenda della gara per le quote Toremar rimaste a Moby: "Gli uffici hanno fatto una scelta, adesso vediamo come si evolve la vicenda in sede giudiziaria. Dobbiamo cercare soluzioni concrete e - stimolato sull'annoso problema delle coincidenze treni-navi - dobbiamo mettere mano a questo aspetto, è una situazione paradossale".

Una parola anche sulla viabilità nella zona riese: "Il problema dei sinkhole va affrontato insieme alle due amministrazioni, sviluppare un percorso comune".

L'ultima parola è di politica, sulla vicenda Giuzio: "Il rapporto con Antonella è ottimo e solido, mi sarebbe piaciuto correre insieme ma adesso collaboreremo per un obiettivo comune. Da qui alle elezioni l'apporto di personaggi di valore come lei sarà fondamentale".

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata



Tag

Autostrade, Conte: "In cdm quando saremo pronti, non domani"

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca