QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 13° 
Domani 14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 13 novembre 2019

Imprese & Professioni giovedì 08 agosto 2019 ore 14:34

​Anche i calciatori scelgono l'Isola d'Elba ma le trattative non si fermano mai

Vacanze per i giocatori di calcio tra mare, spiaggia e calciomercato



ELBA —  Il fascino dell'Isola d'Elba per i turisti da ogni parte del mondo è ben noto così come il fatto che sempre più celebrità italiane ed internazionali scelgano l' isola per passare un periodo di vacanza. Tra di loro cresce anche il numero dei calciatori che decidono di passare qualche giorno di riposo sull'isola. Qualche nome? Nel corso di questa estate, prima che cominciassero i ritiri, sono stati visto all'Elba Il difensore della Juve Daniele Rugani con la sua bellissima compagna, la giornalista Michela Persico, l'interista Danilo D'Ambrosio con sua moglie Enza solo per citare gli ultimi in ordine cronologico, anche se la coppia più vip tra i vip approdata qualche anno fa sull'isola è stata indubbiamente quella composta dalla cantante Shakira ed il calciatore del Barcellona Gerard Piqué.

Vacanze per i giocatori certo ma quando si parla di top player come quelli appena citati, in realtà non si può mai staccare la spina del tutto. Calciatori di questo rango sono veri e propri personaggi pubblici , attorniati da un entourage che ne segue gli interessi per 365 giorni all'anno e sostanzialmente h24.

La figura che nel calcio degli ultimi anni sta emergendo sempre di più, soprattutto dopo la famosa "Sentenza Bosman" del 1995, è quella del procuratore. Qualche nome? Jorge Mendes, Mino Raiola, Andrea D'Amico. Proprio a proposito di quest'ultimo si legge in un articolo dell' l'Insider quanto importante sia mantenere costantemente uno stretto rapporto con i suoi assistiti durante tutto l'anno, vacanze comprese.

Andrea D'Amico a soli 55 anni ha già accumulato un'incredibile esperienza nel mondo del calcio, avendo iniziato da giovanissimo la sua carriera, diventando uno dei più giovani agenti F.I.F.A. della storia. Tra le sue maggiori intuizioni, indubbiamente quella di guardare in anticipo rispetto agli altri ai nuovi mercati asiatici. E' stato infatti proprio d'Amico a seguire da molto vicino il trasferimento del capitano della nazionale italiana e campione del mondo nel 2006 in Germania, Fabio Cannavaro, alla squadra dell'Al-Ahli di Dubai negli Emirati Arabi Uniti.

Più recente invece la trattativa che ha portato un altro suo assistito, la "formica atomica" Sebastian Giovinco dalla squadra canadese del Toronto a quella dell'Arabia Saudita dell'Al-Hilal. D'Amico è riuscito a strappare un contratto da dieci milioni di euro a stagione per i prossimi quattro anni al proprietario della squadra, il principe saudita Mohammed Bin Faisal.

Un procuratore dunque davvero "globale" che anche in questa finestra di calciomercato estivo si sta muovendo in più nazioni e continenti. In queste ultime settimane ha infatti seguito molto da vicino il ritorno di Salvatore Bocchetti in Italia. Dopo la sua esperienza in Russia prima con il Rubin Kazan e poi con lo Spartak Mosca, D'Amico ha riportato il giocatore napoletano in Italia. Nella prossima stagione giocherà con il Verona.

Ma per un giocatore italiano che torna, un altro se ne va e non si tratta di un calciatore come tanti. Ci stiamo infatti riferendo a Daniele De Rossi che dopo una vita intera passata alla Roma, ha deciso di provare l'esperienza di giocare in una delle squadre più famose al mondo: il Boca Juniors. D'Amico è stato convocato per i dettagli sul contratto di un anno, fino al 2020, che legherà De Rossi al Boca che ha pure ricevuto il benvenuto di un tifoso davvero speciale del Boca, niente meno che Diego Armando Maradona.



Tag

Clinton incontra Zingaretti a New York: "Sono così felice di vederti, Thank you!"

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Politica

Spettacoli

Attualità