Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:30 METEO:PORTOFERRAIO14°26°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 23 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Draghi: «Un governo che cerca di non far danni è già molto, ma non basta». Applausi dalla platea

Attualità lunedì 12 giugno 2017 ore 12:14

"A Marciana Marina vincono l'ambiente e le donne"

Con questo risultato elettorale per Legambiente Arcipelago Toscano è stato detto "no" al porto ecomostro. "Terremo d’occhio i 3 nuovi sindaci elbani"



MARCIANA MARINA — Ora che Porto Azzurro, Campo nell'Elba e Marciana Marina hanno i loro nuovi sindaci (leggi l'articolo correlato), per Legambiente Arcipelago Toscano è importante che i temi ambientali sollevati in campagna elettorale non rimangano parole al vento e vengano piuttosto affrontati con impegno. 

Il riferimento è chiaro: Mola, porto e ampliamento della miniera Eurit a Porto Azzurro, Galenzana e strade abusive e chiuse e urbanistica a Campo nell’Elba, Porto ecomostro, no alla strada della Cala e depurazione a Marciana Marina.

"Proprio a Marciana Marina si registra una grande novità: - hanno commentato in una nota - dopo una campagna elettorale incentrata soprattutto sul devastante progetto di porto proposto dal sindaco uscente di centro-destra, ha vinto una lista che ha puntato tutto sui temi ambientali e della salvaguardia paesaggistica e che, caso unico nelle elezioni amministrative elbane, ha organizzato di propria iniziativa elettorale di punta contro il porto ecomostro, un confronto nel quale sono state protagoniste le associazioni ambientaliste e il Comitato Porto Comune (leggi l'articolo correlato)".

"Ci congratuliamo con Gabriella Allori, la nuova e prima sindaco donna di Marciana Marina, che guiderà per la prima volta all’Elba una maggioranza ad assoluta predominanza femminile: 5 donne e due uomini. – ha detto Maria Frangioni, presidente di Legambiente Arcipelago Toscano – Si tratta di una svolta storica per Marciana Marina e l’Elba, ed è l’esempio che sulla difesa dell’ambiente, del paesaggio e della bellezza si può costruire una vasta unità che va oltre i partiti e le divisioni ideologiche".

In questo caso, è possibile dirlo, ha vinto l'ambiente anche grazie al contributo dato dalle associazioni ambientaliste, Legambiente, Italia Nostra e Comitato Porto Comune in testa.

"Insomma, terremo d’occhio la sindaca Allori e la sua lista di miti amazzoni che hanno mostrato una tempra di ferro, pronti al confronto e alla collaborazione, come è nostro costume con tutti e dappertutto, come faremo con il nuovo sindaco di Campo nell’Elba Montauti e con il plururiconfermato sindaco di Porto Azzurro Papi", ha concluso la presidente Frangioni.  

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nel mirino della Guardia di finanza una serie di beni di proprietà e nella disponibilità di un commercialista. Sequestri anche sul territorio elbano
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Riccardo Ferrucci

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cultura

Sport

Attualità