Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:20 METEO:PORTOFERRAIO22°23°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 19 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Corea del Nord: ritorno al 1950? Putin consacra la “monarchia rossa”

Attualità venerdì 23 gennaio 2015 ore 11:30

5 Stelle sulla sanità: "A sud di Paperino"

Le domande del MeetUp 5 Stelle sulla sanità a seguito della conferenza provinciale che si è tenuta a Portoferraio finita al centro delle polemiche



PORTOFERRAIO — All’incontro di martedì scorso a Portoferraio ha aperto i lavori Filippo Nogarin, Sindaco di Livorno e attuale Presidente della Conferenza Provinciale, dicendo che la conferenza da lui presieduta non intenderà considerare una visione Livorno-centrica delle problematiche sanitarie e quindi favorirà gli spostamenti su territori periferici come in questo caso. 

Erano presenti alcuni sindaci della costa: quello di Cecina Samuele Lippi anche Presidente della Società della Salute con molte deleghe dei Comuni della bassa Val di Cecina (ma non tutti) Ora sono necessarie alcune domande pubbliche da porre ai Sindaci elbani: 

1). Pensate che nell’interesse dei Cittadini che rappresentate sia corretto andare ad una conferenza dei Sindaci provinciale dove viene consegnato dal Presidente della conferenza Sindaci “zona Elba” un documento a nome del comune di Portoferraio, che contiene una proposta per la futura sanità dell’Elba e dei vostri comuni e voi non lo avete avuto? 

2. Siete d’accordo nel finire in un “unico calderone” dove si distribuiranno anche le risorse economiche e che vedrà scomparire quel minimo di autonomia decisionale che ha ora l’Elba? 

3. Anche in questa assemblea avete verificato concretamente che il nostro peso vale 30 mila abitanti e siamo il peso che conta meno sulle decisioni nella provincia? Come pensate di fare gli interessi dell’Elba a “suon di peso” che in partenza è inferiore rispetto agli altri con cui divideremo la “pagnotta”? 

4. Pensavate che fosse giusto sostenere (incoerentemente) una vice-presidenza al Sindaco di Portoferraio quando in realtà lo stesso Sindaco non vi ha proprio considerato con il suo documento, presentandolo a nome del Comune di Portoferraio e che non ha sottoposto alla vostra approvazione nella conferenza zonale? 

5. Avete pensato che a suo tempo, quando l’Elba era Usl 26 Portoferraio e siamo andati prima in fase sperimentale sotto l’area di gestione sperimentale fra Elba e Piombino, accorpate le due USL l’Elba 26 in attivo e la USL 25 Val di Cornia in deficit, successivamente siamo finiti sotto la ASL 6 Livorno e sono cominciati i problemi per l’Isola che conduceva fino ad allora bilanci in attivo, adesso riproponiamo la stessa cosa? Una decisione del genere sarà irreversibile e sposterà ancor di più la parte delle strutture di governo fuori dall’Elba con conseguenze inimmaginabili.

6. Avete pensato a rivalutare il rapporto di fiducia verso il Presidente della Conferenza Sindaci alla luce di questa presentazione del documento dove non si è rispettato il ruolo della conferenza zonale? 

7. Avete considerato che i cittadini di alcuni Comitati hanno espresso parere ed elaborato una proposta su progetto con richiesta di voler declinare la sanità insulare in modo specifico per l’Elba non certo accorpandoci con ospedali della costa, in considerazione dei tempi, della distanza e dei limiti che pone l’essere ISOLA? 

8. Avete considerato la gravità del perdere il governo locale della sanità in relazione alla gestione del fondo sociale, del fondo della non autosufficienza, del fondo di solidarietà, delle RSA, dei centri disabili e di tutta la gestione sanitaria, verso i quali si investe qualche milione di euro e finendo in un unico calderone ne perderemmo la gestione e saremmo gli ultimi come “peso”! 

Auspichiamo che si percorra la DIFESA del governo del territorio insulare a vantaggio e rispetto dei diritti dei Cittadini ed Ospiti che essi rappresentano. In attesa di conoscere le posizioni dei Sindaci, e le risposte alle nostre domande non escludiamo di organizzare delle proteste dopo aver preventivamente informato la popolazione su quello che sta accadendo. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I cittadini presenti nella zona sono subito intervenuti per paura che l'incendio di estendesse. Sul posto vigili del fuoco e carabinieri forestali
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Erica Fiumalbi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Politica