Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:00 METEO:PORTOFERRAIO14°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 21 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Cultura martedì 08 settembre 2015 ore 15:17

Zecchini: "Il libro non è costato 30mila euro"

Il professor Michelangelo Zecchini ci chiede spazio per confutare le voci su un presunto finanziamento pubblico nella stesura del suo libro



MARCIANA MARINA — Mi dispiace che il circolo PD di Marciana Marina sia intervenuto (anche se, per quanto mi riguarda, con garbo) in una querelle che non ha niente di politico: si tratta, infatti, di una disputa fra due privati (il sottoscritto e il capitano-mio-capitano) che sarà risolta dagli atti e non dalle parole. Mi rincresce anche perché il circolo, offrendo la sua solidarietà al mio avversario, di fatto accredita le insinuazioni di vario tipo da lui scritte e ripetute.

L’ultima in ordine di tempo riguarda il finanziamento e il costo del mio libro “Elba isola, olim Ilva”. La notizia che sia stato pagato con il contributo di un ente pubblico (“denaro delle tasse pagate da noi cittadini… Senza badare a spese tanto sono soldi nostri… sperpero dei fondi dello Stato”) è stata propalata con enfasi smodata. 

La verità è che quando il libro era in fase di stampa sembrò che la Camera di Commercio di Livorno potesse elargire un contributo, ma tale contributo non è mai arrivato e il volume è stato pagato per intero da un privato. È noto che, per legge, sul sito internet camerale viene pubblicato l’albo dei beneficiari, dove sono elencati enti e privati che hanno goduto di contributi economici di qualunque genere. Consultarlo era ed è facile.

Inoltre è stato scritto in maniera subdola: “Corre voce che sia costato più di trentamila euro”, facendo supporre chissà quale giro di soldi e quali guadagni. Corre voce? L’informazione corretta si fa inseguendo le voci? Il fatto è che la verifica delle fonti la effettua chi cerca la verità, non chi ha in animo di screditare l’avversario a tutti i costi. 

Eccola, la verità: “Elba isola, olim Ilva” è costato un terzo di quanto è stato malignamente vociferato. Ad evitare altre illazioni e falsità, a questo punto sono costretto a dichiarare che sia il sottoscritto, sia i coautori (prof. Giuseppe Centauro, docente alla Facoltà di Architettura di Firenze; prof. Francesco Mallegni, già cattedratico di Antropologia all’Università di Pisa; dott. David Fastelli, direttore del Centro di Scienze Naturali di Prato; Dante Simoncini, studioso di religioni antiche) hanno espressamente rinunciato ai loro legittimi diritti d’autore.

E hanno rifiutato perfino il rimborso delle spese sostenute che pure, per un libro così corposo e complesso, non sono state poche. Capisco che a certi personaggi possa sembrare incredibile, ma è così. Con ampia facoltà di prova".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Due uomini, padre e figlio, sono stati fermati dai carabinieri durante un controllo in strada. Il figlio è stato posto agli arresti domiciliari
Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

Sport

Sport

Attualità