Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:44 METEO:PORTOFERRAIO25°27°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 22 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Pescatore recupera in mare il bagaglio smarrito dalla compagnia navale in crociera, lei disperata: «È tutto rovinato dall'acqua salata»
Pescatore recupera in mare il bagaglio smarrito dalla compagnia navale in crociera, lei disperata: «È tutto rovinato dall'acqua salata»

Politica martedì 19 maggio 2020 ore 06:00

"Sulle ecoballe nessuna risposta dal ministero"

Ecoballe individuate sul fondale (Foto di archivio)

Lo segnala Fratelli d'Italia a Piombino ricordando l'interrogazione del senatore Totaro in merito proprio al recupero delle ecoballe



PIOMBINO — Sull'annosa questione delle ecoballe nei fondali del Canale di Piombino interviene Fratelli d'Italia.

"Cinque anni non sono bastati per venire a capo di un problema che in altri paesi europei sarebbe stato risolto in 6 mesi. - hanno commentato - E' la tragedia del nostro Paese, strangolato da una burocrazia che non riesce a mettere in moto una strategia operativa concreta ma si imballa su procedure, scanso di responsabilità, competenze stratificate e incrociate che si ostacolano a vicenda, al netto della buona volontà di tutti gli attori. Si creano piani di emergenza, di gestione, di risposta, di possibili soluzioni spalmati su enti e istituti, ma in genere la loro efficacia sul piano della realtà è tanto corta quanto lungo è spesso il nome di questi fantomatici strumenti". 

Il riferimento va al Piano operativo di pronto intervento per la difesa del mare e delle zone costiere dagli inquinamenti accidentali da idrocarburi e da altre sostanze nocive. 

"La notizia che più fa inquietare - hanno aggiunto - è che subito dopo lo sversamento delle ecoballe, fu emessa dall'assicurazione della nave una fideiussione di 2 milioni di euro a copertura proprio del disastro ambientale e delle future spese di recupero del carico, con beneficiario il Ministero dell'ambiente. Di questo documento, che è di certo scaduto da molto tempo, nessuno si è accorto, nessuno lo ha impugnato e nessuno lo ha attivato per finanziare, in tempi certi e veloci, tutta l'operazione, con costi per i cittadini pari a zero".

Fratelli d'Italia ha infine ricordato che a Dicembre 2019 il senatore Achille Totaro ha rivolto una interrogazione parlamentare sulla vicenda della avaria, della nave e della fideiussione, "ma da allora - hanno concluso - nessun filo di fumo si è mai levato dal ministero con una qualsiasi risposta".

Il recupero delle ecoballe sembra non trovare la giusta via. A inizio Maggio 2020 anche l'onorevole Fratoianni portavoce di Sinistra Italiana è tornato a firmare un'interrogazione per ottenere risposte dal Governo (leggi qui l'articolo collegato). Nei mesi si sono susseguiti appelli da parte di associazioni, Legambiente in primis, da Comune di Piombino e Regione Toscana (leggi qui sotto gli articoli collegati). La soluzione, stando all'ultima riunione tra gli attori impegnati nel processo per il recupero, un atto specifico del premier Giuseppe Conte (leggi qui l'articolo collegato).


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Situazione monitorata costantemente a Portoferraio dove è stato approntato un piano per le eventuali emergenze traffico agli imbarchi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Dario Dal canto

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Monitor Traghetti