Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:PORTOFERRAIO25°30°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 07 luglio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Johnson: «Sono triste, lascio il lavoro più bello del mondo»

Attualità mercoledì 07 ottobre 2020 ore 11:25

Consorzio di bonifica,ecco gli avvisi di pagamento

Nel tributo 2020 alcune differenze rispetto al tributo dell'anno precedente con l'obiettivo di omogeneizzare e distribuire il costo degli interventi



CAMPIGLIA MARITTIMA — In arrivo gli avvisi di pagamento relativi all’anno 2020 del Consorzio di Bonifica 5 Toscana Costa.

Il contributo richiesto, ricordano dal consorzio, è finalizzato alle attività di manutenzione ordinaria e di vigilanza che l’ente svolge sul reticolo idrografico in gestione, per assicurare lo scolo delle acque, la salubrità e la difesa idraulica del territorio e la regimazione dei corsi d'acqua naturali. Inoltre, attraverso apposita convenzione stipulata con la Regione Toscana, svolge attività di sorveglianza e pronto intervento durante le allerte meteo.

Un gettito complessivo per l’Ente di 7.460.815 euro con il quale si finanzia l’attività quotidiana che il Consorzio 5 Toscana Costa svolge in 42 comuni, su cui si sviluppano 3.300 chilometri di corsi d’acqua compresi quelli di competenza regionale (fiume Cornia, fiume Pecora ed affluenti). Ad oggi i lavori programmati nel 2020 (in corso di esecuzione), rispetto al 2019, hanno registrato un incremento del 12,8 per cento.

Il Consorzio gestisce anche 7 impianti idrovori dislocati nei Comuni di Livorno, Rosignano Marittimo e Piombino, 22 casse di espansione e ha il compito di soddisfare il fabbisogno idrico di molte aziende agricole della Val di Cornia, attraverso 4 distretti irrigui in grado di mettere a disposizione 700.000 mc di acqua per le coltivazioni in essere.

“Ciascun consorziato – ha dichiarato il presidente Vallesi - potrà vedere nel tributo 2020 alcune differenze rispetto al tributo dell'anno precedente, in alcuni casi una diminuzione, in altri un aumento, questo con l'obiettivo di omogeneizzare e distribuire il costo degli interventi, proporzionalmente al beneficio diretto derivante dall'attività svolta dal Consorzio, così come disciplinato dalla Legge Regionale 79/2012”.

Il tributo è deducibile dalla dichiarazione dei redditi.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
È partito da Empoli con la sua bicicletta speciale da lui realizzata per raccogliere fondi a sostegno di un gruppo di ragazzi down di Fermo
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

STOP DEGRADO

Lavoro