Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 22:23 METEO:PORTOFERRAIO20°31°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 25 giugno 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Biden: «Oggi è un giorno triste, a rischio salute delle donne»

Attualità lunedì 02 maggio 2022 ore 14:45

Tari, Zini rassicura sulle tariffe a Portoferraio

Angelo Zini, sindaco di Portoferraio

Dall'amministrazione comunale fanno sapere che non ci sarà un significativo aumento nè per i cittadini nè per le imprese del territorio



PORTOFERRAIO — Nel comune di Portoferraio non ci saranno sostanziali aumenti degli importi della Tari nè per i cittadini, nè per le imprese. 

Lo ha deciso il Consiglio comunale che nella sua ultima seduta ha approvato con i voti favorevoli della maggioranza 'Cosmopoli Rinasce' le nuove tariffe per l'anno 2022.

"Ricordando che i costi del servizio devono essere obbligatoriamente essere messi a tariffa – ha spiegato il sindaco Angelo Zini - per le utenze domestiche si è riusciti a contenere l'importo della tassa sui livelli dello scorso anno, mentre, per quanto riguarda il fronte delle attività economiche, si è registrato un aumento medio del 4,5% che abbiamo però sterilizzato, per gran parte di esse, prevedendo un abbattimento del loro ammontare a carico del bilancio comunale. Il tutto con un esborso di circa 70.000-80.000 euro". 

"Va comunque precisato che quest'anno in tariffa Tari non si potrà utilizzare lo sconto che lo Stato aveva concesso lo scorso anno per effetto del Covid. - ha aggiunto  Zini - Per il 2021, grazie ad un contributo statale, c'era stato infatti un abbattimento che per il 2022 non ci sarà. Si ritornerà quindi ai livelli ante pandemia".

Il sindaco Zini ha inoltre voluto sottolineare anche un'altra questione.

"Il costo del piano economico finanziario da sostenere - ha detto il primo cittadino – è ancora insoddisfacente rispetto agli obiettivi ch ci siamo posti nel percorso su Ato e sul gestore unico. Ricordiamoci che noi siano in un sistema insieme ad altri 102 comuni con un gestore unico che si chiama Reti Ambiente che garantisce il servizio dall'Elba a Carrara. Questo sistema che abbiamo sostenuto e continuiamo a sostenere ha come obiettivo contenere i costi ed arrivare ad una tariffa unica di ambito. Al momento non è stato ancora raggiunto, anche se una serie di dati ci dicono che si sta andando verso economie e di scala sugli acquisti comuni importanti e si stanno raggiungendo risultati importanti sulle raccolte differenziate. Sull'Elba nel 2021 la valorizzazione dei rifiuti raccolti in maniera differenziata ha portato ad un introito di un milione di euro nelle casse del gestore. Questo vuol dire un milione di euro pagati in meno nelle tariffe. Più si aumenta il sistema di raccolta differenziata, più aumentano le capacità di abbattere questo costo. Tutto questo deve concretizzarsi in una ulteriore premialità per i cittadini".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un lettore ha scritto per segnalare i lavori con rumori molesti che la notte scorsa sarebbero stati eseguiti in via Cacciò
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità