Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:00 METEO:PORTOFERRAIO20°22°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 23 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Ucraina, ergastolo per il primo soldato russo a processo: la lettura della sentenza

Attualità martedì 07 luglio 2015 ore 17:42

Stabilimenti balneari abusivi, due denunciati

Intervento della Capitaneria di Porto a Fetovaia e alla Biodola. Sequestrati ombrelloni e lettini, sanzioni comminate per 3mila euro ai denunciati



PORTOFERRAIO — Gli uomini della Capitaneria di Porto sono intervenuti nei giorni scorsi per reprimere l'illecita occupazione delle spiagge di alcuni noleggiatori che avevano messo in piedi dei veri stabilimenti balneari sulla spiaggia libera.

Le operazioni hanno portato a due denunce nei confronti di noleggiatori di attrezzature balneari (ombrelloni e lettini) su spiaggia libera che operavano al di là di quanto consentito dall’autorizzazione e oltre 3mila euro di sanzioni per inosservanza di norme sul demanio marittimo.

Il primo provvedimento di natura penale è scattato a carico di un noto noleggiatore sulla spiaggia di “Fetovaia” nel comune di Campo nell’Elba. Identica la fattispecie dell’illecito: l’occupazione abusiva di tratti di spiaggia libera che dovrebbe poter essere fruita da tutti, con ombrelloni, sdraio e lettini. 

Inevitabile la denuncia ad opera del personale della Capitaneria di Porto, alla Autorità Giudiziaria ed il sequestro delle attrezzature collocate in spiaggia per occupare preventivamente parte dell’arenile. Inoltre il predetto noleggiatore è stato sanzionato con un verbale di 1.032 euro per inosservanza sull’uso del demanio marittimo (per aver esercitato la propria attività direttamente sul pubblico demanio marittimo e non dalla proprietà privata). 

Sempre sullo stesso arenile, un noleggiatore di barche a motore, è stato sanzionato con un verbale amministrativo di 1.032 euro per l’inosservanza delle norme che regolano la corretta delimitazione dei campi boe in concessione.

Il secondo controllo è avvenuto sulla spiaggia di “La Biodola”, comune di Portoferraio. Anche in questo caso un noto gestore Portoferraiese di un cosiddetto “Punto di noleggio” di attrezzature da spiaggia con servizio di salvataggio, non solo aveva irregolarmente ampliato la propria area in concessione demaniale ma aveva, di fatto, trasformato la propria attività in una sorta di stabilimento balneare permanente, a tutto svantaggio degli altri bagnanti.

Analoga anche in questo caso la sanzione penale con la notizia di reato per abusiva occupazione demaniale marittima inviata alla competente Procura e sequestro delle attrezzature impiegate. Sulla medesima spiaggia è stato sanzionato un altro noto titolare di Punto di noleggio con un verbale amministrativo di 1.032 euro per inosservanza delle norme sul demanio marittimo.

Non di rado la Capitaneria di Porto di Portoferraio e le altre Forze dell’Ordine ricevono rimostranze da parte di elbani e turisti che chiedono informazioni su queste tipologie di attività. 

È molto importante, al fine di contrastare questa pratica scorretta, conoscere le differenze tra i “punti azzurri/blu – attività di noleggio” e le vere e proprie concessioni demaniali marittime: queste ultime sono facilmente riconoscibili da una delimitazione fisica dell’area in concessione e soprattutto dall’esposizione dell’idoneo titolo concessorio.

Controlli di questo genere proseguiranno naturalmente sino al termine della stagione estiva, in sinergia con le altre Forze deputate alla vigilanza sul demanio marittimo.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'appello alla vaccinazioni anti-Covid arriva dal dottor Alessandro Dini, direttore del Dipartimento di medicina dell'Asl Toscana nord ovest
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Cronaca

Politica

Attualità