Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:35 METEO:PORTOFERRAIO12°24°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 18 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Una lince rossa si intrufola nel giardino del resort

Attualità lunedì 17 novembre 2014 ore 15:15

Sp26, nuovo cedimento del terreno

Ancora un cedimento della strada al Piano. Si ripete il fenomeno del sinkhole nel tratto chiuso al traffico, la stessa zona allagata pochi giorni fa.



RIO MARINA — Ancora quel terreno che scompare e l'asfalto va giù. Ancora la strada provinciale del Piano, ancora sinkhole. Non c'è pace in questo periodo per il versante riese dell'isola appena pochi giorni fa vittima della furia degli elementi: paese allagato e danni da contare. Nella notte un tratto della Sp26 è venuto giù, come già successo, nonostante i continui allarmi lanciati dagli amministratori locali. 

Il rimbalzo di competenze con la Regione continua (fondi stanziati, invece no, prima i documenti, etc) ma la natura sembra infischiarsene e questa mattina i riesi hanno potuto ammirare una nuova voragine di otto metri di diametro.

La strada è chiusa al traffico e non ci sono stati problemi alla circolazione ma il fenomeno sembra aggravarsi e la soluzione sempre più lontana.

"L’area interessata dal fenomeno del sinkhole - avvertono dalla Provincia - lungo la provinciale 26 del Piano, potrebbe essere nuovamente oggetto di un evento di sprofondamento. I dati raccolti in questi ultimi giorni dal sistema radar interferometrico hanno, infatti, rilevato dei movimenti anomali, resi già evidenti dall’avvallamento che si sta producendo nella porzione stradale adiacente a quella dove si era verificato lo sprofondamento dello scorso febbraio. 

Sull’area, che è comunque chiusa al traffico da tempo, si sono recati per un sopralluogo il tecnico della Provincia, insieme al sindaco di Rio nell’Elba e al tecnico del comune di Rio Marina. Su tutta l’area vige l’ordinanza provinciale di interdizione al transito, ma si raccomanda comunque, in particolare a ciclisti e pedoni, di non contravvenire al divieto a causa dell’estrema pericolosità della situazione".

Domani, martedi 18 novembre, è previsto un ulteriore sopralluogo da parte dei tecnici del Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Firenze, che cura la gestione del sistema di rilevamento, per una loro valutazione. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A distanza di pochi giorni un altro traghetto di Toremar si ferma per un guasto. Dopo parte della giornata a Piombino poi è ripartito
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Elezioni

Cronaca

Cronaca

Monitor Traghetti