QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 12°15° 
Domani 13°15° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 07 dicembre 2019

Attualità venerdì 24 luglio 2015 ore 17:04

Sequestrate 48 attrezzature balneari, due denunce

​Ancora abusi demaniali scoperti dalla Capitaneria di Porto: altre due persone denunciate, 5mila euro di multa e attrezzature sequestrate



CAMPO NELL'ELBA — Continua incessante l’azione di vigilanza degli uomini della Guardia Costiera sul Demanio Marittimo al fine di garantire la libera fruizione delle spiagge elbane.

E continuano anche gli illeciti nonostante i numerosi interventi preventivi compiuti dalla stessa Capitaneria di Portoferraio volti a far sì che le regole vengano rispettate. I militari di Portoferraio, coadiuvati dal personale degli Uffici Marittimi dipendenti, e coordinati dal Comandante Emilio Casale hanno eseguito, nell’ambito della campagna “Mare Sicuro”, controlli e verifiche lungo il litorale di competenza.

Questa volta le spiagge oggetto dei controlli sono state:

Pomonte: un noleggiatore è caduto nella rete dei controlli. Il copione è sempre lo stesso nelle prime ore della mattinata vengono posizionate sulla spiaggia libera gli ombrelloni e le sdraio che impediscono l’utilizzazione da parte dei bagnanti. 

In questo caso erano stati collocati, senza la presenza di alcun cliente, 23 attrezzature balneari (lettini prendisole da mare, ombrelloni, paletti porta ombrelloni e staffe in ferro), occupando di fatto decine di metri quadrati di spiaggia libera.

Il responsabile dell’attività di noleggio è stato denunciato a piede libero per abusiva occupazione di spazio demaniale marittimo e le attrezzature sequestrate. L'attività di controllo è stata eseguita in stretta collaborazione con il personale della stazione dei carabinieri di Marina di Campo.

Marina di Campo: In questo caso, il titolare di un noto stabilimento balneare aveva irregolarmente ampliato la sua area in concessione collocando abusivamente 6 ombrelloni, 6 paletti porta ombrelloni e 12 lettini, occupando circa 60 metri quadrati di pubblico demanio marittimo. Il responsabile dell’attività, è stato denunciato a piede libero per occupazione abusiva di spazio demaniale marittimo e le attrezzature sono state sequestrate.

Procchio, Redinoce e La Paolina: nei comuni di Marciana e Marciana Marina, infine, dove sono state rilevate alcune criticità presso alcuni stabilimenti balneari elevando tre verbali amministrativi a carico dei concessionari per un totale di 3.096 euro.



Tag

Governo, Conte: «Per Renzi è a rischio? Lui pessimista cosmico»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità