Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:10 METEO:PORTOFERRAIO12°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 26 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quirinale, Letta: «Dobbiamo chiuderci in una stanza a pane e acqua per la soluzione»

Attualità martedì 05 maggio 2015 ore 10:21

Scuola-lavoro, un progetto che cresce

Si è concluso il progetto di una ​nuova esperienza di alternanza scuola-lavoro del liceo per le scienze umane, ecco com'è andata



PORTOFERRAIO — Anche quest’anno si è svolta la settimana di formazione all’interno di alcune realtà lavorative del nostro territorio. Hanno partecipato 29 studenti della classe quarta del liceo delle scienze umane, che, divisi in gruppi, hanno frequentato aule speciali. 

Un gruppo si è recato presso il Centro Culturale de Laugier, l’Informagiovani e il Centro Giovani, un secondo agli studi di Teleelba, un terzo al Centro disabili di Casa del Duca, un quarto al Centro diurno per Anziani e al Centro di salute mentale, gli altri presso le quattro scuole dell’infanzia.

L’alternanza scuola-lavoro, prevista dalla normativa scolastica, ha per obiettivo la conoscenza del mondo del lavoro ai fini di autorientamento. Tra i diversi modelli, in questo caso, il Liceo “Foresi” ha scelto di coinvolgere un’intera classe per una settimana in orario mattutino. Un’esperienza che è stata preparata e seguita dal professor Nunzio Marotti, responsabile del progetto, in collaborazione con i docenti tutor Guidi, Minelli, Salituri e Villani.

“Gli studenti – precisa Marotti – hanno partecipato con serietà e impegno, osservando e prendendo parte ad alcune attività. Abbiamo registrato un grande coinvolgimento di tutti gli studenti. Quest’anno l’esperienza ha assunto un carattere di novità rispetto agli altri anni. Infatti, la classe coinvolta, nel proprio percorso formativo, affronta le scienze umane (psicologia, sociologia,
antropologia, metodologia della ricerca) e, quindi, abbiamo pensato a un loro coinvolgimento principalmente in ambiti comunitari e di cura della persona. Ambienti impegnativi ma che sono risultati adatti allo stage”. 

La visibilità dell’iniziativa è stata curata dal gruppo impegnato presso Teleelba. Gli studenti, dopo aver seguito la costruzione degli articoli sia dal punto di vista giornalistico che tecnico, hanno realizzato e messo in onda un servizio giornalistico sulla propria esperienza di stage e su quella degli altri gruppi. 

Ecco allora “il giro” nelle varie sedi dove “i giovani giornalisti” sono stati a loro volta accolti e coinvolti, come il favoloso coro-karaoke al centro di Case del Duca. Preziosa la collaborazione dei tutor aziendali che la scuola desidera ringraziare pubblicamente: Santa Pelle per il Comune, Fabio Cecchi per Teleelba, Matteo Balatresi per Altamarea, Manuela Veludo per Centro disabili, Manuela Lorenzi e le altre maestre per il Comprensivo. 

Nel loro ruolo hanno seguito gli studenti, svolgendo un compito significativamente educativo, introducendoli gradualmente nella realtà organizzativa e nei processi lavorativi, affrontando problemi e suggerendo soluzioni. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Scomparso all'età di 80 anni era stato tra i sostenitori del Rallye Elba a fianco di Elio Niccolai. Tanti i messaggi di cordoglio
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Chi mette al centro la persona

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Sport

Attualità