QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 11°11° 
Domani 14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 20 novembre 2019

Cronaca venerdì 23 maggio 2014 ore 18:40

Scappa di casa, ritrovata 16enne residente all'Elba

La stazione dei Carabinieri di Portoferraio

Il ritrovamento avvenuto grazie all'Arma dei Carabinieri



Una storia a lieto fine quella che ha visto protagonista in queste ore una ragazza di 16 anni che aveva deciso di rendersi irrintracciabile alla famiglia da poco più di dieci giorni. La giovane che vive a Procchio con la madre era sparita senza lasciare alcuna traccia.

Un allontanamento volontario, forse per motivi personali, ma gli inquirenti della Compagnia Carabinieri di Portoferraio stanno valutando e approfondendo le motivazioni del gesto.

La ragazza, le cui ricerche erano partite immediatamente, dal momento della denuncia, era priva di documenti e di telefono cellulare ed era riuscita a non farsi trovare fino a mercoledì scorso quando è stata riconosciuta da alcune persone dell’isola d’Elba, mentre si recava presso il porto di Cavo, ove si è imbarcata sull’aliscafo con direzione Piombino.

In corso di verifica se nel periodo di allontanamento la ragazza abbia lasciato l’isola per poi rientrarvi temporaneamente. I militari elbani hanno quindi avvertito immediatamente i colleghi della Compagnia di Piombino, invitandoli a controllare tutti gli scali ferroviari e le fermate dei bus. La sinergia tra i reparti dell’Arma e la tempestività dei carabinieri della Val di Cornia hanno consentito il definitivo rintraccio della ragazza presso la stazione di Campiglia Marittima e la sua successiva identificazione. Da subito, infatti, la giovane non ha fornito ai militari complete informazioni sulla sua identità, motivando approssimativamente la sua permanenza in loco. La vaghezza delle sue affermazioni, però, non è bastata a convincere gli operanti che grazie alle fotografie e alla descrizione dei segni particolari della fanciulla, diramati a tutte le pattuglie da tempo, hanno capito di avere davanti la persona giusta e dopo poco l’hanno riaffidata alla madre, che raggiunto il continente l’ha riportata a casa in tarda serata, ponendo fine all’apprensione e alla preoccupazione durate oltre una settimana. La giovane, come detto, si era allontanata senza lasciare traccia, dichiarando alla madre di recarsi presso un’amica di Marciana Marina che, di fatto, non l’ha mai vista arrivare. Non era in possesso né di documenti, né di denaro o telefono cellulare e in realtà ha passato la serata del 12 a Porto Azzurro.

Non si è trattato del primo episodio del genere, infatti altre due volte la ragazza aveva deciso di allontanarsi girovagando senza meta fissa per qualche giorno, venendo poi ritrovata, in un caso al porto di Portoferraio, nell’altro a Piombino. Gli inquirenti, che hanno ricostruito gli ultimi movimenti, stanno adesso valutando con attenzione tutti gli aspetti della vicenda nel massimo riserbo, passando al setaccio tutti i contatti della giovane, reinterrogando amici, conoscenti e parenti e concentrando le loro attenzioni anche sul Web, senza tralasciare alcun aspetto. Lo scopo è anche quello di capire se la minore sia stata o meno aiutata in questa fuga da qualcuno, il quale potrebbe rispondere del reato di sottrazione consensuale di minore.



Tag

Ex Ilva, Conte: «All'incontro con il signor Mittal porterò la determinazione di un paese del G7»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Attualità

Politica