Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:30 METEO:PORTOFERRAIO19°21°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 13 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Lite tra Cacciari e Bocchino in diretta tv sulle Europee: «Ma vaffa...» e il filosofo abbandona lo studio

Attualità giovedì 12 maggio 2016 ore 10:49

Trattamenti contro l'infestazione da Limantria

​All'Elba iniziano gli interventi contro l'infestazione del bruco defogliatore della Lymantria dispar, ecco cosa c'è da sapere



RIO NELL'ELBA — In seguito all'interessamento dell'amministrazione comunale di Rio nell'Elba e degli altri comuni dell'Isola d'Elba, oltre che del Parco Nazionale dell'Arcipelago Toscano, e alla collaborazione del Corpo Forestale dello Stato, Provincia di Livorno e alla consulenza dell'Istituto fitosanitario della Regione Toscana, dal giorno 16 maggio l'Unione di Comuni montana Colline metallifere inizierà il trattamento fitosanitario a terra nelle aree forestali contigue a zone urbanizzate per contrastare l’infestazione di Lymantria dispar attualmente in atto all'Isola d'Elba. 

"Ciò avverrà - si legge nella nota diffusa del Comune di Rio nell'Elba - con l’utilizzo di fitofarmaci utilizzando il prodotto biologico fitosanitario DIPEL a base di bacillus thuringiensis var. kurstaki. Poiché l’efficacia del prodotto è limitata temporalmente, in quanto la sua azione è maggiormente efficace nei primi stadi di sviluppo delle larve e poi diminuisce rapidamente con lo svilupparsi delle stesse, l’intervento sarà realizzato in breve lasso di tempo, indicativamente entro fine maggio. 

Si informano perciò i cittadini che tale trattamento è a base di un prodotto biologico innocuo sia per l’uomo e sia per gli animali e ed anche per l’entomofauna utile (ad es. api). Nonostante ciò è opportuno che durante il trattamento le persone non rimangano esposte. 

L'azione del prodotto, che viene ingerito dalle larve insieme alle foglie di cui si nutrono, si dispiega in poche ore, mentre il prodotto non ingerito viene degradato dalla luce solare nell'arco di due-tre giorni dalla sua distribuzione senza lasciare residui. 

Le eventuali segnalazioni e necessità di intervento potranno essere indirizzate ai seguenti recapiti al fine di essere prese in considerazione per il trattamento fitosanitario: Paoli Paolo tel. 0565 938218 mail: p.paoli@unionecomunicollinemetallifere.it; La Rosa Marcello mail: m.larosa@unionecomunicollinemetallifere.it".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Maltempo previsto per la giornata di domani con l'emittente di un bollettino di vigilanza meteo con codice giallo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Sport

Attualità