Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:PORTOFERRAIO25°28°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 12 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quando Calenda diceva: «Non farò politica con Renzi, l'ho detto 6 mila volte. Mi fa orrore»

Attualità lunedì 16 maggio 2016 ore 16:53

Terra Nera e i Voltoni tornano al Comune

​L’Agenzia del Demanio consegna al Comune di Rio Marina la seconda tranche dei decreti di trasferimento di ulteriori immobili



RIO MARINA — A seguito dell’incontro avvenuto a Livorno il 5 maggio sulla proroga, fino a fine 2016 delle norme sul federalismo demaniale, l’Agenzia del Demanio ha consegnato martedì 10 maggio i decreti di trasferimento di ulteriori immobili e aree ex minerarie che passano così al Comune.

Si tratta in particolare: di una porzione di area e del laghetto di Terra Nera, di una vasta area da mare a monte in loc. Porticciolo, di vaste aree con annessi fabbricati denominati case Pescetti, completamento dell’acquisizione del compendio di Vigneria, compreso Villaggio Paese, zona depuratore, Ripa Bianca e Portello, area sovrastante la spiaggia dei Topinetti, area da mare a monte in loc, Fornacelle, comprendente oltre 20 fabbricati a varia destinazione.

In aggiunta, completate le pratiche di aggiornamento catastale, è stato trasferito al Comune tutto il complesso dei Voltoni, la cui ristrutturazione e cessione procederà di pari passo con l’ATF, adeguamento tecnico funzionale del Porto di Rio Marina, che comprenderà anche il recupero della ex casa del Delegato di Spiaggia, nell’attuale disponibilità dell’Autorità Portuale di Piombino e dell’Elba, per essere destinata a uso pubblico come "Mediateca della Comunità Riese".

L’amministrazione si è riservata altresì l’acquisizione di tutta l’area di Cala Seregola, anche questa con numerosi fabbricati, non appena avviata la progettazione della sua valorizzazione, che prevede una modifica dei vincoli esistenti del Parco Nazionale dell’Arcipelago. La proroga, disposta dalla Legge di Stabilità 2016, dei termini per l’esercizio del federalismo demaniale consentirà inoltre di completare l’acquisizione di una serie di aree urbane e periurbane rimaste fuori dalle prime assegnazioni.

Con queste operazioni la Comunità riese rientra in possesso di un notevole patrimonio immobiliare sottrattole nel corso del tempo per l’uso minerario, che provvederà a valorizzare anche mediante cessioni che consentiranno muovi investimenti, anche di ripristino ambientale, sul territorio.              


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Purtroppo è stato inutile ogni tentativo di rianimazione effettuato dai soccorsi intervenuti nella notte nella sua abitazione
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cultura

Politica