Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:23 METEO:PORTOFERRAIO18°20°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 22 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La torcia olimpica brilla sul red carpet del Festival di Cannes

Politica venerdì 24 febbraio 2017 ore 15:43

Il PD marinese sta con la fusione

Il circolo PD di Rio Marina e Cavo appoggia il progetto di fusione amministrativa fra i due comuni del versante orientale



RIO MARINA — "Siamo stati favorevoli alla nascita del Comune unico dell’Isola d’Elba, perciò non possiamo essere pregiudizialmente contro la fusione dei comuni di Rio Marina e di Rio nell’Elba, quindi vogliamo contribuire all’impostazione del percorso da seguire da qui al referendum popolare. 

È evidente come tale cammino rischi di assumere connotazioni ideologiche di tipo identitario, creando un'opinione secondo la quale la dimensione del nuovo comune aggrava i problemi delle singole comunità anziché risolverli, oppure assuma contorni di rivincite partitiche. 

I sindaci dei due comuni, prima di ufficializzare la proposta di fusione, avrebbero dovuto informare i cittadini sulle difficoltà economiche e organizzative che incontrano i piccoli comuni nella loro vita quotidiana, compreso il mancato funzionamento delle gestioni associate che per un comune di oltre tremila abitanti, non saranno più obbligatorie. 

Galli e De Santi avrebbero dovuto informare i cittadini su come i problemi dei due piccoli comuni sono dovuti anche ad un apparato tecnico-amministrativo che si sta sempre più assottigliando a causa dei pensionamenti del personale dipendente che può essere reintegrate solo parzialmente. 

Sarebbe stato importante, inoltre, rassicurare le persone come con la fusione dei due comuni si possono mantenere nei territori delle comunità di origine le identità culturali e storiche, il nome, gonfalone e stemma del vecchio comune, nonché organi elettivi e servizi di base attraverso la nascita dei municipi. 

A nostro parere sono comunque innegabili i benefici economici e finanziari che dallo Stato e dalla Regione giungeranno al nuovo Comune. 

Detto questo, precisiamo come nel processo che porterà al referendum popolare, manterremo la nostra autonomia sia propositiva sia di giudizio politico, senza mescolarci con i comitati che nasceranno". 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Persona conosciuta anche in tutta l'isola aveva un legale particolare col paese di Marciana Marina
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Lavoro

Attualità

Attualità