Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:35 METEO:PORTOFERRAIO12°14°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 27 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
A Kiev, tra le bandierine ai caduti e l’appello agi alleati: «Mandate armi e munizioni»

Attualità martedì 05 dicembre 2023 ore 14:00

Santa Barbara e il pranzo dei minatori

Come ogni anno alcuni degli ex minatori di sono ritrovati per un incontro conviviale all'insegna dei ricordi della vita di miniera



RIO — "Anche il 4 dicembre di quest’anno, festa di Santa Barbara, ho preso parte al tradizionale pranzo “pagato alla romana” nel ristorante Da Ninè promosso dagli ultimi minatori, oramai in pensione, che vivono a Rio Marina, Rio Elba, Capoliveri e Cavo".

Lo fa sapere Lorenzo Marchetti, funzionario in pensione dell'ex Comune di Rio Marina ed ex presidente della società Parco Minerario dell'isola d'Elba.

"È questo un appuntamento conviviale, fuori da ogni ufficialità e retorica, al quale non si può mancare. - spiega Marchetti - Partecipo volentieri all’incontro con i minatori anche perché, quando ero presidente del consiglio di amministrazione della società del parco minerario dell’Isola d’Elba, sono stati trovati i finanziamenti statali e regionali (oltre quattro miliardi di lire) e realizzate le uniche opere finora funzionanti: museo, archivio storico, sala convegni e uffici del Palazzo del Burò, l’anfiteatro e la laveria con il laboratorio didattico al Bacino, e le altre attività. Insomma, mi pare di avere dato un vero contributo per valorizzare, mettere a frutto, e mantenere viva la storia della Terra del Ferro".

"Quell’appuntamento annuale è davvero l’occasione per ripercorrere le vicende della vita di miniera con i tanti aneddoti (belli o brutti) e delle lotte operaie di emancipazione sociale e quelle fatte evitare la chiusura delle miniere che nel 1981 ebbero anche in me uno dei denunciati finiti in tribunale, perché organizzatori dell’occupazione del porto di Portoferraio. - prosegue Marchetti - Io, però, seppure non fossi né minatore né sindacalista né sindaco, ero l’unico che in caso di condanna sarei stato cacciato dal posto di lavoro di dipendente pubblico. Per fortuna fummo tutti amnistiati". 

"Ieri mattina, inoltre, mi ha fatto tanto piacere assistere allo spettacolo “Santa Barbara a Scuola” che l’associazione culturale Carlo D’Ego ha organizzato nel salone delle suore salesiane. Un evento che ha coinvolto in modo operoso i bambini delle scuole locali, tra cui la mia nipote Viola. Mi è dispiaciuta l’assenza del mio amico minatore Filippo Boreali, un’assenza dovuta all’influenza stagionale", conclude  Lorenzo Marchetti.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono passati 20 anni da quell'intervento che ha unito per sempre due cugini e che ha salvato la vita ad uno di loro
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alberto Arturo Vergani

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Attualità