Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:11 METEO:PORTOFERRAIO11°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 04 dicembre 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Monarchici, sovranisti e bolle blu: a Firenze il nuovo (strano) «Rinascimento europeo» secondo Salvini

Cultura martedì 20 giugno 2023 ore 10:21

Premio Appiani, vince Francesca Lazzarato

La cerimonia di premiazione si terrà a Luglio a Rio nell’Elba in occasione di Elba Book Festival, manifestazione dell'editoria indipendente



RIO — Si terrà martedì 18 Luglio alle 18,30 a Rio nell’Elba la cerimonia di assegnazione del Premio Lorenzo Claris Appiani, che quest’anno proclama Francesca Lazzarato vincitrice dell’ottava edizione con la traduzione del romanzo argentino Le cugine pubblicato nel 2022 da edizioni Sur.

Il premio Lorenzo Claris Appiani, nato otto anni fa per celebrare la memoria del giovane avvocato ucciso nel Palazzo di Giustizia di Milano e il legame con la sua terra d’origine, ha l’obiettivo di dare luce alle figure quasi invisibili dei traduttori e traduttrici, attori insostituibili e necessari nel delicato processo di mediazione culturale; inoltre si propone di dare risalto al valore culturale e sociale non solo del mestiere del traduttore, ma anche della letteratura e dell’editoria indipendente.

Come di consueto la cerimonia di premiazione sarà l’evento d’apertura di Elba Book Festival. Per l’ottava edizione del premio, la famiglia Appiani, in accordo con le componenti della giuria, ha scelto di indagare la letteratura ispanofona tradotta in italiano e dunque una produzione narrativa contemporanea assai vasta, che ci avvicina ad ambienti culturali e geografici differenti con l’obiettivo di indagare contesti letterari suggestivi e narrazioni nuove.

La giuria, composta da quattro componenti, due espressi dall’Università per Stranieri di Siena e due indicati dall’Associazione Culturale Elba Book Festival è formata da: Giulia Marcucci, presidente, professoressa di lingua e traduzione russa e direttrice del Centro Studi sulla Traduzione (CeST), nonché traduttrice di saggistica e narrativa contemporanea russa; Beatrice Garzelli, professoressa di lingua e traduzione spagnola, direttrice del Centro Linguistico CLASS e vice direttrice di Dipartimento; Barbara Bertoni, traduttrice dallo spagnolo, dal francese, dal catalano, dal portoghese e dall’inglese, curatrice di Trādūxit, laboratorio di traduzione letteraria collettiva dall’italiano in spagnolo; Ilide Carmignani, traduttrice di alcuni dei più importanti autori di lingua spagnola, impegnata a diffondere l’importanza del ruolo culturale del traduttore, curatrice dell'Autore Invisibile, incontri sulla traduzione, per il Salone Internazionale del Libro di Torino e animatrice di importanti iniziative in questo campo.


"L'ottava edizione del Premio di traduzione letteraria Lorenzo Claris Appiani ha visto protagonista la letteratura ispanofona tradotta in italiano. - ha detto Giulia Marcucci, presidente della giuria - Nel ricco novero di titoli giunti – più di trenta, differenti per genere e firmati da scrittori e scrittrici appartenenti a generazioni e aree geografiche svariate (Argentina, Colombia, Guatemala, Spagna), e editi da una moltitudine di editrici italiane indipendenti – la giuria composta da Barbara Bertoni, Ilide Carmignani, Beatrice Garzelli e Giulia Marcucci attribuisce il premio a Francesca Lazzarato per la traduzione del romanzo Le cugine di Aurora Venturini edito da Sur. La traduttrice si è distinta per una resa impeccabile, fluida, creativa e rispettosa del flusso di coscienza e di pensieri complesso, fratturato e originalissimo della protagonista Yuna, la cui evoluzione da bambina «minorata», cresciuta in un mondo familiare prettamente femminile e deforme, a pittrice di successo avviene di pari passo con l'evolversi della sua lingua – da povera, sgrammaticata e caratterizzata da turpiloquio, forte oralità e continui slittamenti temporali e di senso, a una più ricca e evoluta, ma pur sempre oscillante tra registri diversi.Inoltre, la giuria assegna una menzione d'onore al traduttore Valerio Nardoni per La voce a te dovuta (con testo spagnolo a fronte) di Pedro Salinas edita da Passigli. Nardoni si è distinto per un progetto di traduzione poetica coerente ed equilibrato, nell'apprezzabile sforzo di una versione che restituisce con eleganza la misura metrica e le emozioni dell'io poetico.Esprimo la mia gratitudine alla famiglia Appiani per tenere viva l'attenzione sulla qualità e l'impegno del lavoro di traduttori e traduttrici, a Roberta Bergamaschi e a tutti gli organizzatori dell'Elbabook Festival, e alle colleghe della giuria per lo scambio ricco e produttivo sul lavoro di selezione".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Grazie alle telecamere di videosorveglianza e a testimoni sono stati individuati e denunciati i responsabili del furto
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Politica