Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 22:00 METEO:PORTOFERRAIO13°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 17 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Scuola, Bianchi: «Vaccino obbligatorio per la tutela di tutti»

Attualità domenica 29 novembre 2015 ore 12:05

Edificio pericolante, il sindaco lo fa demolire

Nel centro storico di Rio Elba un edificio è ritenuto pericoloso e il sindaco De Santi ne ordina la demolizione entro trenta giorni



RIO ELBA — Quell'edificio è un pericolo per la comunità e va demolito. Lo ha deciso il sindaco Claudio De Santi in seguito a diverse segnalazioni dei cittadini riguardanti un immobile situato in via Falcone e dopo un sopralluogo dei tecnici comunali che le hanno confermate.

L'ordinanza è datata 5 novembre ma è stata pubblicata da pochi giorni e lo stato di pericolo è tutt'ora attuale e concreto, come ci ha confermato il primo cittadino stesso.

"L'immobile - si legge nell'ordinanza che ne sancisce la demolizione - è situato nelle immediate adiacenze di altri edifici adibiti a civile abitazione abitualmente frequentate e che pertanto l’eventuale crollo potrebbe comportare gravissime conseguenze, tali da far ritenere sussistente una situazione di rischio per la sicurezza e l’incolumità delle persone". E con il passare del tempo le cose potrebbero peggiorare: "considerato che in procinto dell’arrivo della stagione autunnale si prevedono frequenti piogge e forti venti nonché stati di allerta meteo diramati dalla Protezione civile regionale così come peraltro verificatosi in questi giorni".

L’immobile è attualmente disabitato e non utilizzato ma ne sono stati individuati i proprietari: Franca Funai, Giancarlo Donadelli  e gli eredi di Alceste Nardelli attualmente irreperibili secondo l'indagine anagrafica svolta dallo stesso Comune. A loro è indirizzata la comunicazione dell'amministrazione comunale che individua nello stato dell'immobile diversi pericoli: "tale situazione e le sue possibili imprevedibili evoluzioni determinano condizioni di rischio evidente per i residenti negli edifici in prossimità dell’edificio pericolante e per i soggetti transitanti nella area immediatamente vicina"

In virtù di queste considerazioni il Comune ordina: "di eliminare lo stato di pericolo in cui versa il manufatto e di prescrivere, quali misure definitive, la demolizione della porzione dell’edificio pericolante con rimozione totale dei materiali provenienti dalla demolizione, la pulizia dell’area contermine e ripristino dei luoghi da effettuarsi entro e non oltre giorni 30 dalla notificazione del presente provvedimento".

Se i proprietari non dovessero adempiere saranno i tecnici comunali a intervenire per mettere in sicurezza l'area.

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Questo il bilancio dei nuovi casi positivi al Coronavirus registrati sull'isola nelle ultime 24 ore. Oggi non sono stati effettuati tamponi
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità