Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:00 METEO:PORTOFERRAIO20°24°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 15 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Londra, Kate Middleton e la famiglia reale si affacciano dal balcone di Buckingham Palace

Cronaca sabato 27 aprile 2024 ore 08:15

Divelta la sbarra nella zona del Puppaio

La sbarra era posta all'ingresso di una zona mineraria demaniale non acquisita dal Comune. Legambiente chiede di interdire le zone protette ai motori



RIO — La sbarra sulla strada che dal cantiere di Rio Albano (Puppaio) conduce al laghetto delle Conche è stata divelta da più di un anno, lasciando libero l’accesso con mezzi motorizzati a una strada pericolosa in alcuni tratti e con fenomeni erosivi, dentro il territorio del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano e nella Zona di protezione speciale Elba Orientale (ZPS- Direttiva Ue Uccelli).

Lo segnala Legambiente Arcipelago Toscano attraverso una nota.

"La sbarra era posta sul terreno demaniale che il Comune di Rio non ha acquisito. - spiega Legambiente- In passato il Parco Minerario avrebbe proposto di ripristinare la sbarra, ma sembra non sia stato dato l'assenso.Legambiente Arcipelago Toscano chiede alle istituzioni interessate – Parco Nazionale, Comune di Rio e Demanio – di intervenire per ripristinare la sbarra, impedire accessi impropri – e sempre più numerosi – con mezzi motorizzati a due e 4 ruote in aree delicate come il Calendozio, mettere in sicurezza il territorio e tutelare persone e animali".

"L’area ex mineraria di Rio è un enorme giacimento culturale, storico e ambientale che va trattato con cura e rispetto e che può essere il volano del nuovo turismo sostenibile e di conoscenza", conclude Legambiente.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Ti potrebbe interessare anche:

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno