Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:PORTOFERRAIO13°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 04 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Il robot umanoide cinese (concorrente di Tesla) batte il record di velocità

Attualità giovedì 26 ottobre 2017 ore 12:00

​Rifiuti spiaggiati: il consuntivo di VeleSpiegate

Presentati nei giorni scorsi i risultati del progetto  di volontariato di Legambiente e Diversamente Marinai. Il 72% dei rifiuti raccolti è plastica



MARCIANA MARINA — Sono stati presentati il 29 settembre 2017 i risultati del progetto Vele spiegate, promosso e condotto da Legambiente insieme all’associazione Diversamente Marinai la scorsa estate: campi di volontariato in barca vela per l’Arcipelago Toscano, in cui i partecipanti hanno mappato e raccolto rifiuti galleggianti trovati durante il viaggio ed analizzato e catalogato – per quantità e qualità – i rifiuti spiaggiati in 22 spiagge.

Per Stefano Ciafani, direttore generale di Legambiente, si tratta senza dubbio di un progetto molto innovativo ed ambizioso, un’esperienza di citizen science “considerata da più fonti istituzionali internazionali come una delle esperienze più avanzate al mondo, come è emerso anche nella Conferenza Onu sugli oceani a New York a cui abbiamo partecipato lo scorso giugno”.

“La disabilità si affronta facendo insieme”, questo il motto di Diversamente Marinai, come spiega Simona Sabbioni dell’Associazione che collabora da 4 anni con Legambiente realizzando campi di volontariato con equipaggi misti composti da istruttori disabili e normodotati, incrociando la dimensione dell’integrazione sociale con la tutela ambientale.

I partecipanti all’iniziativa hanno acquisito consapevolezza sul fenomeno dei rifiuti e della loro gestione. A bordo della barca è stato infatti “sperimentato un micro modello di società che ha vissuto sulla propria pelle cosa vuole dire ridurre i consumi e di conseguenza la produzione dei rifiuti”.

Ad Umberto Mazzantini, del Parco Nazionale Arcipelago Toscano, il compito di presentare i risultati con qualche importante numero.

Per quanto riguarda l’attività di raccolta, sono stati 700 i kg di rifiuti raccolti in 40 spiagge.

Per quanto riguarda il monitoraggio dei rifiuti spiaggiati:

  • 22 le spiagge monitorate
  • trovati una media di 258 rifiuti ogni 25 metri di spiaggia
  • il maggior numero di rifiuti è stato censito sulle spiagge Peschiere Romane del Marzocco a Pianosa e Terranera di Porto Azzurro sull’Isola d’Elba.
  • 72% dei rifiuti trovati è plastica, 47% packaging di plastica usa e getta

Escludendo i rifiuti di cui non è possibile ipotizzare la provenienza, il 29% degli oggetti trovati sono riconducibili alla cattiva gestione dei rifiuti urbani; anche la mancata depurazione è altra fonte importante dei rifiuti trovati (es. cotton fioc smaltiti nel wc).

Anche le isole disabitate e con accesso regolamentato sono raggiunte dai rifiuti portati dalle correnti.

Questi dati restituiscono una fotografia preoccupante, che richiede in primo luogo delle azioni sinergiche ed integrate di tutti paesi che si affacciano sul Mediterraneo, come sottolinea ancora Ciafani, il quale si augura che il Senato italiano approvi “definitivamente il disegno di legge che vieta l’uso delle microplastiche nei prodotti cosmetici”, quale segnale forte per combattere il fenomeno marine litter.

Il progetto, che Legambiente ha intenzione di replicare in altri mari italiani nei prossimi anni, è stato realizzato con il cofinanziamento del Parco nazionale dell’Arcipelago Toscano, il patrocinio di Enea, Regione Toscana e Università di Siena.

Per approfondimenti: il Dossier completo di Legambiente sull'iniziativa Vele Spiegate

Ricordiamo che i rifiuti spiaggiati fanno parte delle linee di azione della Marine Strategy che vede impegnate le agenzie ambientali e tra queste anche ARPAT.

Tutte le notizie che parlano di marine litter sul sito Web ARPAT 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un'altra giornata di disagi nei collegamenti marittimi a causa dell'allerta meteo. Cancellate le prime partenze dei traghetti
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Politica

Attualità

Attualità