QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 15°16° 
Domani 13°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 08 dicembre 2019

— il Blog di

​Racconti dall’Arcipelago Toscano

di - martedì 21 aprile 2015 ore 15:21

Al pari della diffusione della cultura ambientale, la comunicazione delle diverse e molteplici storie sarà una delle nuove frontiere (e una sfida da raccogliere) nel futuro del nostro Arcipelago. “AITHALE” è un gruppo di ricerca formatosi grazie alla partecipazione e collaborazione di numerose istituzioni, universitarie e non: la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana (Dott. Lorella Alderighi), il Dipartimento senese di Scienze Storiche (Prof. Franco Cambi), il Dipartimento fiorentino di Scienze della Terra (Prof. Marco Benvenuti), il Laboratorio di Scienze dell'Antichità della Normale di Pisa (Dott. Alessandro Corretti), il Consiglio Nazionale delle Ricerche di Pisa (Dott. Claudia Principe, Dott. Andrea Dini) e i Musei Civici dell’Elba.

L’Arcipelago rappresenta un importante contesto d’indagine storica ed archeologica, il cui studio approfondito è fondamentale per la comprensione delle vicende che, in passato e fino ai nostri giorni, hanno interessato tutta l’Etruria costiera.
Il gruppo di ricerca ed il progetto "Aithale" nascono proprio con l'obiettivo di una ripresa sistematica delle indagini sulla storia dell'Arcipelago, con particolare attenzione alle dinamiche insediative viste in relazione ai principali e compositi bacini d'approvvigionamento delle isole (agricoltura, produzione del sale, allevamento, pesca, commercio) e alle enormi risorse minerarie ed al loro sfruttamento.
Il Progetto “Aithale” intende sviluppare queste linee di ricerca attraverso un approccio integrato, pluridisciplinare e sistematico, incrociando dati storici, archeologici, cartografici, ambientali, minerari. Una splendida carta archeologica dell’isola è stata già realizzata da Laura Pagliantini nell’ambito delle sue attività di dottorato di ricerca e speriamo di vederla presto pubblicata. Da sofisticate ricerche di laboratorio sono emersi dati sorprendenti: i minerali di ferro dell’isola d’Elba, per le anomale quantità di alcuni elementi contenuti, si diversificano profondamente nel quadro del continente europeo. Ciò significa che tanto i minerali quanto gli strumenti con essi realizzati, per le loro peculiarità, sono perfettamente tracciabili. Un’altra novità riguarda il rame. Al contrario del ferro, il rame è raro all’Elba, a tal punto che le comunità delle età del Rame e del Bronzo si approvvigionavano di questo metallo in Sardegna.

Queste informazioni rappresentano l’ossatura sulla quale costruire nuovi percorsi di conoscenza, per i residenti e per i turisti, nuovi strumenti di diffusione della conoscenza, nuovi itinerari da percorrere, nel verde e nel blu di sentieri nei quali natura e cultura sono da millenni intrecciate.


Andrew Basso, l'Houdini di Trento (che ti soffia le monete sotto il naso)

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Sport

Attualità

Attualità