QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 15°18° 
Domani 15°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 18 aprile 2019

Attualità sabato 24 dicembre 2016 ore 09:39

Un'isola che sta stretta ai giovani

Il sondaggio commissionato dall'assessorato alle politiche giovanili fotografa il pesante disagio che i giovani elbani vivono soprattutto in inverno



PORTOFERRAIO — Il mare d'inverno va bene per gli innamorati e i poeti, diventa invece collare per i giovani elbani che all'interno dei confini isolani trovano la desolazione civile che mortifica energie e speranze.

Il sondaggio, commissionato e svolto dall'assessorato alle politiche giovanili di Portoferraio guidato da Laura Berti, fotografa la situazione di disagio che giovani e giovanissimi vivono, soprattutto nei mesi invernali, quando l'Elba va in stand by. 

Non è un’isola per giovani - No island for young men, questo il titolo dello studio presentato nella sala consiliare della Biscotteria, si fonda su un campione di 993 giovani elbani (521 femmine, 463 maschi) compresi nella fascia d'età che va dagli 11 ai 35 anni. 

Il 62% degli intervistati ha riconosciuto come presente nella propria vita il disagio giovanile, con un picco nella fascia 20 - 25 anni, e a essere maggiormente colpite sono le giovani donne (il 70% delle intervistate ha risposto affermativamente alla domanda). Un dato che si intensifica con l'aumentare dell'età fino alla soglia dei 30 per poi scendere.

"Fino a 19 anni - ha spiegato l'assessore Berti - il disagio c’è ma è meno marcato, Aumenta invece dai 20 anni in su. Il picco più alto è dai 20 ai 25 anni, per poi decrescere leggermente nella fascia dai 26 ai 35 anni".

Le cause sono chiaramente individuate: mancanza di attività (26%) e di strutture (18%), a seguire disagio geografico e problemi legati ai trasporti. I comuni del versante orientale sono quelli più colpiti: Rio Marina svetta mentre Porto Azzurro si distingue per un problema percepito di bullismo diffuso. 

Sono gli stessi intervistati a fornire le soluzioni: il 58% chiede più feste in piazza, il 56% più attività sportive, il 55% concerti mentre il 48% esperienze avventurose. Chiudono conferenze e dibattiti. 

"I nostri giovani non chiedono la luna, vorrebbero semplicemente più attenzione e una destagionalizzazione delle attività sull’Elba, perché non sia solo un’isola per turisti - conclude l'assessore, che poi spiega le attività che intende mettere in campo - ho chiesto al Comune di Portoferraio uno stanziamento di bilancio di 30mila euro per colorare le stagioni invernali dei giovani elbani, in modo da evitare che se ne vadano dall’isola".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Attualità

Elezioni