Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:22 METEO:PORTOFERRAIO24°26°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 30 giugno 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, nuovo blocco del Gra. Per fermare il taxi l'attivista salta sul cofano: «Scendi o ti sfondo»

Politica giovedì 18 agosto 2016 ore 19:38

"Un confronto con la Regione sul futuro dell'Elba"

Il vice sindaco Roberto Marini deposita una mozione in consiglio comunale per le linee di sviluppo dell'Elba e chiama in causa la Regione



PORTOFERRAIO — Quale il futuro dell'Elba? Per il vice sindaco Marini passa da un confronto con la Regione su alcuni temi centrali e sui quali l'esponente della giunta di Portoferraio chiede un'inversione di tendenza decisa.

Si parte dalla ricettività turistica, per aumentare la quale fino al traguardo della stagione lunga fino a 8 - 9 mesi, Marini chiede: "Nel Programma Regionale di Sviluppo è assente ogni riferimento alle politiche per il turismo, la nostra industria, così come mancano i riferimenti per quanto la ripresa dell’agricoltura di qualità e delle filiere enogastronomiche che possono contribuire a valorizzare l’immagine dell’isola e a creare nuova occupazione. 

Già alcune attività di nicchia, certamente virtuose ed importanti, dimostrano che si può con fatica produrre anche su di un ‘isola, se si ha la capacità di integrare al prodotto significativi valori aggiunti di qualità e d’immagine e una forte volontà di riuscire.

Per far durare la stagione turistica oltre 8/9 mesi si ha bisogno di strutture ricettive riqualificate e vivibili oltre l’estate, di imprenditoria privata che investe per adeguare le caratteristiche della ricettività alla media del mercato europeo di concorrenza. Spesso lamentiamo scarsa propensione all’investimento; c’è anche quella probabilmente, ma questa propensione è anche revocata in dubbio dalla vigenza di un quadro normativo che definiremo grossolano per la palese mancata ricognizione del vincolo del decreto Galasso (l’edificabilità condizionata nei 300 metri dalla linea della battigia) che non è stata effettuata in dettaglio nella sua fattualità territoriale dal piano paesaggistico regionale, che non vogliamo negare, ma che chiediamo debba essere modificato e interpretato affinché sia calato nella realtà, invece che nell’astrattezza e strumentalità di pronunciamenti professorali o di “anime belle” che non si curano del quotidiano".

Il vice sindaco propone poi di destinare una quota della tassa di sbarco all'aeroporto di La Pila: "L’aeroporto non è di Campo è dell’Elba; allora tutti si deve contribuire per questo non escludiamo di destinare allo sviluppo dell’aeroporto una quota della tassa di sbarco - 200/300 mila euro/anno - ma la Regione a fronte di questo impegno intende fare la sua parte? 

Rompere gli indugi, progettare e far approvare come progetto regionale prioritario il progetto dell’ampliamento dell’aeroporto, cioè allungamento della pista con spostamento a monte della provinciale Procchio/Campo, deviazione dei fossi di Galea e de la Pila per disporre dei necessari requisiti di sicurezza e di quanto altro richiesto, ricercando anche risorse private".

Nel mirino finisce anche l'Appe: "Il porto di Portoferraio deve essere adeguate e l’APPE non può trincerarsi dietro una vecchia bocciatura dell’adeguamento tecnico-funzionale, pronunciamento palesemente forzato del consiglio superiore dei lavori pubblici circa la mancanza del PRP, il PRP delle banchine dato atto che il porto è solo quello, solo gli accosti; mentre altra cosa sarebbe stato se quel Consiglio avesse detto va bene progettare e realizzare gli adeguamenti tecnico/funzionali, ma pensate anche alla viabilità, alle aree di sosta.

E’ chiaro che sin dall’inizio del secolo che l’Isola d’Elba è stata subalterna a Piombino nelle politiche dell’APPE; per quanto non si disconosca la delicatezza e priorità della vicenda industriale portuale di Piombino, non sfugge però la residualità dell’isola in quella gestione".

"Ora ci aspettiamo - conclude Marini - non tanto delle risposte, ma contributi concreti, anche critiche costruttive se questo documento, trasmesso anche alla Regione, deve essere criticato per costruire qualcosa che sia di più e di meglio".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il traghetto veloce di Elba Ferries che collega Piombino con Portoferraio durante una manovra in porto ha strusciato il traghetto Acciarello
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Spettacoli

Attualità