comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 19°20° 
Domani 19°20° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
mercoledì 30 settembre 2020
corriere tv
Ilaria Capua: «Il virus è qui, dobbiamo stringere ‘la mascherina' fino alla fine dell'inverno»

Elezioni 2020 mercoledì 16 settembre 2020 ore 10:41

Taxi Bagnaia, "sia riattivato il servizio"

Adalberto Bertucci
Adalberto Bertucci, candidato consigliere regionale di Forza Italia

A chiederlo è Adalberto Bertucci, candidato consigliere regionale di Forza Italia, che fa anche una breve storia del servizio collettivo



PORTOFERRAIO — "Leggo con amarezza circa il problema del Taxi collettivo, trasporto che i cittadini di Bagnaia avevano e sentivano loro, d'altra parte c'era da aspettarselo, ogni cosa buona che Portoferraio ha ottenuto negli anni, è stata tolta o modificata da questa amministrazione, in questo caso non ha rinnovato il contratto che scadeva ad aprile e durava da ben 20 anni. Così i bagnaiesi sono rimasti a piedi, ai tassisti è stato tolto un importante introito per sopravvivere alle spese e alle tasse che pagano al Comune, che ha risparmiato in questo modo una somma irrisoria".

A sollevare la questione è Adalberto Bertucci, ex vicesindaco di Portoferraio, coordinatore elbano e candidato alla carica di consigliere comunale di Forza Italia.

"Vorrei fare una piccola sintesi di come è nato questo servizio: era il lontano 2000, - spiega Bertucci - all'amministrazione di Portoferraio a guida Centrodestra con il sindaco Dottor Giovanni Ageno, i cittadini della località Bagnaia chiesero di avere un servizio di trasporto in rafforzamento a quello esistente degli autobus perché gli orari non erano idonei alle esigenze per raggiungere l' ospedale, le poste, e altri servizi essenziali. L'allora vicesindaco Giuliano Fuochi convocò una riunione dove erano presenti alcuni cittadini e i rappresentanti del Comune di Rio Elba, perché Bagnaia è divisa fra i due comuni. Dalla riunione scaturì l'esigenza di incentivare il servizio autobus con un servizio programmato con i Taxi, furono convocati i tassisti e fu fatto un accordo fra i due comuni che avrebbe dato la possibilità ai bagnaiesi sia di Rio Elba che quelli di Portoferraio di poter usufruire del servizio; questo subì, nell'anno 2013, una sospensione anche allora avvenuta con un amministrazione di centrosinistra." 

"Con il cambio di amministrazione 2014, - prosegue Bertucci - i tassisti si presentarono in comune a parlare con la nuova amministrazione e da lì riprendemmo il percorso sospeso del taxi-collettivo: il Comune di Portoferraio per l'anno 2014/15 pagò per intero la somma, perché l'amministrazione di Rio Elba non aveva istituito il capitolo di spesa per il servizio. Nel 2016 l'amministrazione Ferrari tramite il mio assessorato ha fatto un ulteriore sforzo allargando il servizio alla zona di Viticcio/Enfola, che ha funzionato fino ad aprile, data di scadenza 2019/2020, e dopo? Nulla: l'amministrazione attuale ha lasciato scadere il contratto senza fare rinnovo e ad oggi non se ne sente più parlare". 

"E' un peccato lasciare una zona come Bagnaia scoperta da un servizio fondamentale per famiglie e persone anziane che ne usufruivano, - conclude Bertucci - mi rammarica ancora di più perché nell'attuale amministrazione sono presenti ben tre assessori della zona di Bagnaia, e loro sanno le difficoltà che affrontano i loro cittadini. Speriamo che gli amministratori attuali si ravvedano e facciano riprendere un servizio importante per i bagnaiesi ma anche per i tassisti e le loro famiglie".



Tag
 
Orario voli Silver Air Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità