Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:25 METEO:PORTOFERRAIO10°13°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 19 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Elezioni 2020 venerdì 28 agosto 2020 ore 07:00

Bertucci: "Necessario potenziare l'ospedale"

Susanna Ceccardi e Adalberto Bertucci
Susanna Ceccardi e Adalberto Bertucci (foto di repertorio)

Adalberto Bertucci, candidato consigliere regionale di Forza Italia, mette in primo piano la sanità nel suo programma elettorale.



PORTOFERRAIO — Adalberto Bertucci, ex assessore del Comune di Portoferraio. coordinatore elbano di Forza Italia, è candidato a consigliere regionale di Forza Italia, nella coalizione di centrodestra con Susanna Ceccardi candidata a presidente della Regione Toscana.

Nel suo programma elettorale Bertucci inserisce al primo posto il tema della sanità elbana.

"Per me, che vivo sull’Isola dodici mesi all'anno, progettare interventi di miglioramento dell'ospedale di Portoferraio è una questione di coerenza. - dichiara Bertucci - Negli ultimi 20 anni ho vissuto il dibattito sulla sanità locale sia come Amministratore che come consigliere di opposizione al fianco di vari Sindaci, anche di centrosinistra. In tanti abbiamo combattuto invano contro i mulini a vento della Regione Toscana, che non ha mai ascoltato la voce del nostro territorio".

"Molti dei miei concittadini ricordano bene la manifestazione del febbraio 2007, a cui parteciparono neonati e anziani, lavoratori e pensionati, imprenditori e rappresentanti di categoria. - prosegue Bertucci - C’erano tutti i Sindaci in prima fila con la fascia tricolore, le associazioni, i comitati. C’erano i dipendenti dei Comuni (anche quelli di Portoferraio, con qualche strascico polemico) e tante aziende, grandi e piccole che avevano concesso un permesso retribuito ai loro dipendenti: dalla Conad all’Esaom, dalla Banca dell’Elba all’Acqua dell’Elba. C’erano tanti commercianti, perché i negozi erano quasi tutti chiusi. Oltre a tutte le categorie economiche e le società sportive, c’era anche una miriade di ragazzi delle scuole, che hanno dato uno straordinario contributo di qualità, fantasia e responsabilità".

"Questa straordinaria manifestazione fu organizzata in occasione dell'arrivo della Commissione Sanità della Regione Toscana, - spiega Bertucci - che aveva accettato l'invito dell'allora consigliere regionale e vicepresidente della Commissione stess, Stefano Mugnai (Forza Italia). I Commissari si trovarono davanti circa 7000 persone che protestavano contro l’annunciato smantellamento del presidio ospedaliero di Portoferraio, che volevano salvarlo dalle politiche malsane con cui la maggioranza di centrosinistra ha devastato la sanità della Regione, e in particolare i piccoli ospedali come il nostro, che d'inverno serve a 30000 isolani, ma d’estate deve rispondere ai bisogni di circa 300000 persone".

"Con quell’iniziativa - afferma Bertucci - riuscimmo a vincere una battaglia per l’Isola, ma il Presidente Rossi, affiancato prima dall'Assessore Maroni e poi dall’Assessore Saccardi, non ha mai rinunciato agli insensati piani di tagli e chiusure che ci minacciano e impediscono di valorizzare le potenzialità del nostro Ospedale. Il principale problema è, da sempre, la situazione della terapia intensiva, alla cui mancanza si sopperisce con il dispendioso servizio di elisoccorso: nonostante la presenza di ottimi anestesisti e chirurghi nello staff locale, il Pegaso si alza spesso in volo anche per interventi di routine. A nessuno sfugge che l’allestimento di due camere dedicate alle cure intensive consentirebbe di evitare un enorme danno erariale, ma questo è un argomento che l’Amministrazione regionale ha sempre ignorato. Forse la Corte dei Conti potrebbe invece trovarlo interessante".

"Un’altra questione importante riguarda il pieno funzionamento della camera iperbarica, - prosegue Bertucci - perché sulla costa strutture analoghe si trovano solo a Grosseto e Pisa, ma per interventi di emergenza, come quello effettuato venerdì scorso su un subacqueo, ogni istante è prezioso. L’incremento del personale specializzato è fondamentale perché, oltre a salvare vite negli incidenti da decompressione, una camera iperbarica di ultima generazione come quella del presidio di Portoferraio può risolvere problematiche conseguenti a svariate patologie, attraendo pazienti da tutta la penisola".

"Insomma, l’Elba ha figure professionali ed esigenze di primo piano in ambito sanitario, quello che manca sono le strutture e le politiche per valorizzare le prime e soddisfare le seconde. Per questo non dobbiamo abbassare la guardia, né farci illudere dai discorsi di chi è abituato a promettere e non mantenere. - conclude Bertucci - E per questo serve un segnale dal Presidente della Conferenza dei Sindaci: perché non cominciare con un tavolo di discussione in cui l'Asl e i Direttori Sanitari di zona informino i Sindaci e i Comitati cittadini sul futuro del nostro Ospedale?

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I nuovi contagi sono stati individuati nei Comuni di Capoliveri, Portoferraio e Rio. In corso il tracciamento dei contatti da parte dell'Asl
Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Sport