QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 14°23° 
Domani 16°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 17 giugno 2019

Cronaca domenica 31 marzo 2019 ore 18:34

Spaccio davanti alla scuola, fermati due minorenni

Il materiale sequestrato ai ragazzi

Sequestrati tre panetti di hashish da 100 grammi ciascuno. La droga avrebbe potuto fruttare ai due 17enni colti sul fatto circa tremila euro



PORTOFERRAIO — In previsione dell’aumento della richiesta di stupefacenti per le imminenti feste e l’apertura dei locali notturni la Polizia di Stato aveva già da qualche giorno  intensificato i servizi di controllo finalizzati alla prevenzione e al contrasto dello spaccio e del consumo di droghe. Particolare attenzione era stata data ai luoghi di aggregazione giovanile, comprese le scuole. 

Agenti in borghese hanno tenuto sotto controllo per giorni gli istituti superiori della città e ieri mattina, in uno di questi, alle 13 circa, durante l’uscita, hanno notato due ragazzi che dopo aver parlato con alcuni compagni, dopo scambio di gesti e battute, si sono diretti furtivamente verso uno spazio verde di libero accesso vicino ad un condominio davanti alla scuola

Mentre il primo giovane faceva da “palo” l’altro prelevava un involucro nascosto in una siepe. La Polizia ha deciso quindi di intervenire nel momento i cui entrambi stavano per allontanarsi.

I due ragazzi, alla vista degli agenti, hanno subito ammesso di avere con sé della droga: l’involucro conteneva tre panetti di hashish del peso di oltre 300 grammi

Inoltre addosso ad uno dei due giovani, gli agenti hanno trovato un bilancino elettronico digitale ed altro hashish, pronto per essere venduto, e anche quasi 500 euro in contanti ed in banconote di piccolo taglio che, come spiegano dalla Polizia, potrebbe essersi procurato con l’attività di spaccio.

I due ragazzi incensurati e 17enni appartenenti a famiglie senza particolari problemi, sono studenti dell’istituto davanti al quale spacciavano e con i 300 grammi sequestrati avrebbero potuto intascare dai 2.500 ai tremila euro.

La detenzione di sostanze stupefacenti per spaccio è aggravata dalla vicinanza della scuola ma gli operatori della Polizia di Stato hanno applicato la procedura prevista dal codice minorile, accompagnando, dopo le perquisizioni, i minori presso le rispettive abitazioni, affidandoli ai genitori, a disposizione del P.M. che chiederà la convalida e si pronuncerà per l’eventuale applicazione di misure cautelari. 

Sono inoltre in corso approfondimenti investigativi per definire i contorni dell’importante sequestro. 

La Polizia di Stato fa inoltre sapere che intensificherà l’attenzione operativa ed i servizi di controllo del territorio per arginare un fenomeno, quello della droga nelle scuole, particolarmente grave se si riflette sul fatto che l’età dei consumatori si sta abbassando di molto.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Politica

Spettacoli

Attualità