Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:33 METEO:PORTOFERRAIO15°27°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 24 maggio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Blanco, una fan lo tocca durante il concerto. Polemica sui social: «È una molestia»

Attualità sabato 20 agosto 2016 ore 11:15

"Sbaracco, deve essere un punto di partenza"

Si è appena conclusa la manifestazione dello Sbaracco a Portoferraio. De Simone: "Possiamo affermare che è stata un bel successo"



PORTOFERRAIO — "È stata una bella avventura, non facile, non senza intoppi, con diverse difficoltà, ma devo dire riuscita grazie alle molte persone che ci hanno creduto e si sono date da fare. 

Persone che hanno portato uno spirito nuovo, una nuova energia, una nuova voglia di fare, mosse forse anche da una voglia di riscatto rispetto ad altre iniziative intraprese in altri paesi, dove tutto sembra più semplice e con risultati più sicuri. Organizzare le cose a Portoferraio, specialmente nella zona dello Sbaracco è molto più difficile rispetto ad esempio a Marina di Campo, dove il traffico è chiuso sempre ed i negozi sono in zona pedonale. 

Spero che questa edizione segni un cambio di passo, che possa essere un ripartiamo per migliorare ancora tutti assieme. Spero che alla prossima edizione anche i commercianti che in questi giorni sono stati chiusi, con alcuni negozi addirittura (vergognosamente, lasciatemelo dire) con le vetrine spente, partecipino e diano il loro contributo di idee per far sì che anche questa parte di Portoferraio risorga. 

Già a questa edizione il Comune, grazie a Roberto, Angelo, Adalberto e Mario, ha contribuito collaborando anche economicamente, partecipando alle spese. Poi grazie anche agli sponsor Nocentini e Blu Navy ci siamo permessi di poter fare diverse cose in più, oltre alle iniziative musicali e non, organizzate direttamente dai negozianti. 

Mi piacerebbe che questa collaborazione continuasse anche nel periodo natalizio ed in occasione dei saldi invernali. E non sarebbe male se, anche solo un giorno a settimana, questa zona di Portoferraio si risvegliasse per tutto il periodo estivo, magari con il traffico chiuso. 

Se riuscissimo a creare un automatismo nelle persone tipo: È venerdì, che facciamo? Andiamo a Portoferraio che c'è festa. È questione di creare una abitudine, avere il coraggio di invertire una tendenza, che ad oggi fa tenere i negozi chiusi perché non c'è gente, e la gente che non c'è perché i negozi restano chiusi. 

Non penso di essere il solo che ha sentito turisti (e non) lamentarsi del fatto che alcuni negozi per le vie erano chiusi, quando in tutti i posti turistici restano aperti. Un grande ringraziamento a tutti i negozianti che hanno creduto in questa avventura, organizzando eventi e attrattive, ma anche ai negozianti che non hanno messo i  gazebo per vendere e che hanno partecipato solo per contribuire alla riuscita della manifestazione: questo è lo spirito con cui dobbiamo proseguire, collaborare tutti assieme. 

Un ringraziamento alla Proloco, ai Vigili Urbani, alla Misericordia, nella persona di Simone e dei volontari tutti che gentilmente si è occupata di fare il servizio di assistenza nei tre giorni, ed infine un ringraziamento anche ai collaboratori di Confesercenti che sono stati come sempre al fianco delle imprese".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Quanto è avvenuto a Procchio nei giorni scorsi sta facendo discutere sui social. Interviene anche la Fondazione Bolano a difesa dell'opera cancellata
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca