Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:29 METEO:PORTOFERRAIO10°15°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 26 febbraio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Funerali di Stato per Attanasio e Iacovacci: la moglie dell'ambasciatore in prima fila con le figlie

Attualità giovedì 03 ottobre 2019 ore 13:33

Sanità, due convegni organizzati da Cecchetti

Riccardo Cecchetti

Due convegni scientifici organizzati dal primario di Medicina dell'ospedale elbano: uno sulla fibrillazione atriale, l'altro sulle patologie polmonari



PORTOFERRAIO — Domani, venerdì 4 Ottobre, a Riotorto, nel Comune di Piombino, si svolgerà all’Hotel Borgo degli Olmi un convegno dal titolo Fibrillazione atriale (FA) e rischio trombo embolico, diagnosi e trattamento. L’evento, di cui è responsabile scientifico Riccardo Cecchetti, primario della Medicina interna dell’ospedale di Portoferraio, vede la partecipazione degli internisti e dei cardiologi dell'area sud della Azienda Usl Toscana nord ovest e si propone di far confrontare le varie specialità mediche per arrivare ad un modello di percorso integrato ospedale-territorio dei pazienti con fibrillazione atriale. 

Sabato 5 Ottobre invece a Portoferraio, nella sala Pier Luigi Nervi alla Gattaia, si terrà l’incontro dal titolo “Gestione delle patologie polmonari fra ospedale e territorio, la realtà dell’Elba”.

“Le malattie ostruttive polmonari, l’asma e la bronco pneumopatia cronica ostruttiva (bpco) – spiega Riccardo Cecchetti organizzatore e responsabile scientifico dell’evento – sono condizioni croniche invalidanti diffuse nella popolazione. Si associano ad alti costi per la società in termini di passaggi in pronto soccorso e ricoveri ospedalieri. Il medico di medicina generale riveste un ruolo fondamentale nella diagnosi di queste patologie e nell’individuazione delle loro fasi di riacutizzazione. La fisiopatologia respiratoria rappresenta un fondamento importate nella diagnosi e nel follow up di entrambe le patologie”.

Nel corso dell’incontro sarà esposto il decorso naturale della malattia, il ruolo delle riacutizzazioni e i benefici potenziali dei diversi devices per l’erogazione dei farmaci bronco attivi, con le relative ricadute sull’aderenza del paziente. 

“Obiettivo finale – aggiunge – è quindi un confronto tra i medici di medicina generale e gli specialisti, per verificare l’attuale stato dell’arte e quindi l’esistenza di condizioni per la costruzione di un percorso diagnostico terapeutico assistenziale sulle bpco all’Elba”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Toscani in TV

Attualità

Attualità