Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:PORTOFERRAIO11°15°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 20 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Turisti feriscono due cuccioli d'orso per farsi un selfie

Elezioni venerdì 05 aprile 2019 ore 13:00

Salute, politica, disabilità: appello ai candidati

Foto di repertorio

Il Comitato Elba salute lancia un appello ai candidati sindaco di Portoferraio per rendere la città più vivibile anche per i disabili



PORTOFERRAIO — Mentre si stanno allineando i vari schieramenti politici in vista delle elezioni amministrative del Comune di Portoferraio, su uno dei temi sociali che dovrebbe interessare il futuro sindaco della città, arriva l'appello ai candidati a sindaco da parte del Comitato Elba Salute, a firma di Francesco Semeraro.

"I disabili sono portatori di diritti umani come chiunque altro né più né meno e non vogliono essere considerati persone da proteggere e trattare diversamente ma cittadini al pari degli altri con gli stessi diritti che la società ha il dovere di garantire e far rispettare.

L'amministrazione comunale deve garantire che i parcheggi a loro dedicati siano sempre liberi e se occupati da diversamente disabili o da chi espone tagliando non ufficiale o fotocopiato, devono essere sanzionati pesantemente. Deve garantire sopratutto l'abbattimento delle barriere architettoniche ovunque siano in città e deve far rispettare i passaggi dedicati alle carrozzelle.

Un disabile in carrozzella difficilmente può recarsi alla posta perché l'ingresso alla zona lato Istituto scolastico è sempre ostruito da auto. A Carpani dove già i marciapiedi non permetto il transito per auto parcheggiate e per gradini debordanti, i parcheggi dedicati ai disabili sono sempre occupati da chi non ha titolo.

I disabili non vogliono essere oggetti di pietismo elettorale ma essere considerati sempre cittadini a pieno titolo anche dopo le elezioni amministrative.

Il 17 Aprile inizieranno le corse della Blu Navy orgoglio elbano di continuità territoriale che negli ultimi 3 anni questa continuità non l'ha garantita di certo ai disabili creando a chi si imbarcava forte imbarazzo e malumori non sapendo che la nave fosse priva di ascensore (informazioni non date alla biglietteria) e servizi idonei anche per chi non è in grado di salire i gradini. Anche di questo si devono far carico i sindaci.

Alcuni dati che per la loro drammaticità devono essere presi in dovuta considerazione:

Le persone disabili in Italia sono quasi 4 milioni e 500mila; di queste quasi 2 milioni e 600mila hanno superato i 65 anni. Oltre un terzo di questi disabili vive da solo e il 42 per cento di questi disabili soli hanno superato i 65 anni. Più di un milione di questi disabili ha gravi problemi di mobilità e non riesce a camminare o a salire le scale (all'Elba sono moltissimi). Il 5 per cento non sente e quasi il 7 per cento non vede.

Alla luce di quanto sopra ci sembra importante avere una nave in grado di non fare differenze tra i cittadini e avere parcheggi liberi da abusivi".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Provincia di Livorno fa sapere che si sono concluse le operazioni di collaudo del tratto di strada che collega Rio Elba con Rio Marina
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Attualità

Attualità