QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 21°21° 
Domani 20°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
martedì 15 ottobre 2019

Attualità mercoledì 06 settembre 2017 ore 09:46

Plastica e rifiuti su strade, spettacolo indegno

Non possono essere solo i volontari a pulire

Dura nota del PD Elba: "Le istituzioni non riescono a tenere pulita l'isola, usiamo il contributo di sbarco per la pulizia delle strade"



PORTOFERRAIO — "La stagione estiva 2017 sta volgendo al termine e come ogni anno aspettiamo i dati sulle presenze dei turisti sull’isola;  se per questi dati importanti per l’economia elbana dobbiamo aspettare il responso degli addetti ai lavori, per un altro dato che riguarda il nostro territorio possiamo essere noi cittadini a trarre le conclusioni".

Il PD Isola d'Elba è duro nelle sue considerazioni di fine stagione, indirizzate su un problema fin troppo sottovalutato da chi governa il territorio

"Parliamo - si legge in una sua nota -  della  presenza questa volta non dei turisti ma della plastica e dei rifiuti depositati ai margini della rete stradale elbana e che sono lì a testimoniare ai turisti, l’inefficienza del sistema Elba e le contraddizioni di questo territorio. Siamo un isola che vive di turismo, siamo la terza isola italiana, siamo un parco , ma quello che offriamo agli occhi dei turisti che percorrono le nostre strade ( e ci limitiamo alle provinciali…. ) non è certo uno spettacolo degno di un territorio dove la ricchezza ambientale è la nostra fonte di reddito primaria. Si viene all’Elba perché è bella, perché è un isola ancora molto verde dove c’è un mare bellissimo, ma le istituzioni locali non riescono a tenerla pulita, non programmano tutele fuori dal loro orticello, anzi molte volte non riescono a tenere pulito neanche quello e giocano spesso a scrollarsi dalle responsabilità, al rimbalzo delle competenze , così facendo la quantità di rifiuti con i primi temporali si depositerà nel sottobosco, dove soggiornerà per decenni, alcuni di questi rifiuti finiranno in mare. Siamo molto bravi ad organizzare i concerti nelle piazze ma poco efficienti nel custodire il nostro bellissimo territorio. Ci chiediamo se attraverso le risorse del contributo di sbarco in accordo con ESA , Parco e Provincia, non si possa assumere del personale che durante la stagione estiva si possa occupare proprio della pulizia delle strade, basterebbe così poco….. Il degrado e l’abbandono costituiscono una sorta di giustificazione e di autorizzazione per le persone incivili che lasciano e lanciano i loro rifiuti nelle strade, mantenere pulito scoraggia questi comportamenti. Nel 2013 la provincia in accordo con gli enti locali, avviava un progetto dal nome 'Elba Plastic free' che era teso a ridurre il consumo degli imballaggi di plastica, si dovrebbe riprendere quel percorso e contestualmente avviare un serio progetto per la pulizia di tutta la rete stradale elbana. Sono circa 3 milioni le presenze turistiche che ogni anno sbarcano sulla nostra Isola e quasi tutte percorrono le nostre strade Provinciali e non riescono a trovare un tratto con le cunette laterali di raccolta delle acque piovane pulite. Ci vuole un accordo fra gli enti presenti sul territorio - chiede il PD in conclusione della sua nota -  non solo i Comuni, ma anche il P N A T e la provincia, perché le azioni volte alla riduzione di agenti inquinanti e le azioni a tutela del territorio devono essere e diventare un interesse primario e collettivo per la nostra isola".



Tag

Siria, Conte: «Italia capofila sullo stop alle armi», poi perde la pazienza con il cronista: «Mi faccia rispondere»

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Sport