Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:10 METEO:PORTOFERRAIO17°20°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 24 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Avellino, ultrà della Paganese armati di mazze aggrediscono automobilisti e bloccano il traffico in autostrada

Attualità giovedì 16 giugno 2016 ore 15:01

"Ortopedia non basta"

La Uil attacca la direzione dell'azienda sanitaria per il ritardo nell'attivazione di ulteriori servizi nel presidio ospedaliero elbano



PORTOFERRAIO — "Apprendiamo con piacere che l'Azienda Usl Nord-Ovest ha deliberato l'istituzione dell'Unità Operativa Semplice di Ortopedia all'Elba: così si darà più forza e stabilità ad un servizio importante a tutta l'Area Chirurgica Elbana.

E' un provvedimento giusto che condividiamo. Peccato che l'Azienda, in questa circostanza si sia dimenticata di adottare almeno altro 5 provvedimenti altrettanto importanti: riattivare l'attività della Camera Iperbarica di Portoferraio, riattivare l'attività di colonoscopia e gastroscopia all'Elba, istituire le Unità operative semplici di urologia, diabetologia, reumatologia di Piombino, assumere almeno il secondo medico nel Trasfusionale, nel sert, in oncologia, assumere i 3 medici radiologi e 3 medici di Ps che mancano nei servizi Piombino-Elba.

Attendiamo che il direttore generale assuma tali provvedimenti necessari per restituire agli operatori ed ai cittadini certezza di prestazioni che sono parte importante della rete ospedaliera. Oggi moltissimi cittadini subiscono la mancanza di servizi stabili e sono costretti ad emigrare aumentando la mobilità sanitaria passiva che lo ricordiamo per Cecina, Piombino, Elba,sottrae oltre 20 milioni di euro a queste comunità.

Inoltre è bene precisare che per adottare questi 5 ulteriori provvedimenti non servono nuove risorse finanziare; quelle che ci sono sono sufficienti dato che quasi sempre si tratta di sostituire personale già in ruolo che è andato in pensione od è uscito per mobilità e come,nel caso dell'attività di colonoscopia e gastroscopia sono disponibili professionisti della rete Cecina-Piombino-Elba.

Non ci sono quindi ragioni di bilancio che impediscono l'adozione di tali provvedimenti ed è ragionevole pensare che il direttore generale lo farà nelle prossime settimane in coerenza con il suo impegno più volte dichiarato di voler sostituire tutto il personale che va in pensione od in mobilità e non voler penalizzare la zona sud Cecina-Piombino e l'Isola d'Elba".

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incidente è avvenuto di notte sulla strada di San Giovanni in prossimità di un cantiere. Una ragazza è stata trasferita con l'elisoccorso a Livorno
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità