Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:35 METEO:PORTOFERRAIO12°24°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 18 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Una lince rossa si intrufola nel giardino del resort

Attualità lunedì 23 ottobre 2017 ore 00:24

Notte sul traghetto, in 500 restano a Piombino

Persone costrette a dormire a terra sul traghetto

Navi ferme dalle 19 per il vento, passeggeri imbarcati sulla Moby Kiss in attesa della partenza del mattino. E la gente costretta a dormire per terra



PORTOFERRAIO — La burrasca di vento era stata debitamente annunciata dagli allerta meteo, ma non sembrava avere dimensioni tali da isolare l'Elba dal continente per la prima volta in questo autunno. Eppure è quello che è successo nella serata di domenica 22 ottobre, con conseguenze soprattutto per chi - come ogni domenica - si accingeva a tornare sull'isola dopo una giornata trascorsa in continente a seguire gli avvenimenti sportivi che interessano squadre ed atleti locali, o semplicemente per motivi di svago.

Pensando a qualche possibile interruzione delle corse, la nostra redazione aveva telefonato alla Sala Operativa della Capitaneria di Porto di Portoferraio alle 18,50 circa, ricevendo comunque rassicurazioni sul regolare svolgimento dei collegamenti e sulle condizioni stazionarie del tempo. 

Evidentemente proprio in quei momenti era in atto il peggioramento: da Portoferraio l'ultima nave è partita alle 18,10, e sono state annullate le corse delle 19,45 e delle 20,30. Da Piombino, conseguentemente, non ci sono state partenze dopo le 18,30. Centinaia le persone rimaste dunque a terra, soprattutto a Piombino.

Come succede in questi casi, la ressa si è concentrata intorno all'incolpevole personale delle biglietterie, che restava in attesa di notizie che non arrivavano. "Abbiamo chiamato Polizia, Carabinieri e Capitaneria, ma qui non si è visto nessuno", ci ha detto una delle tante persone in atttesa di sapere se sarebbe potuto tornare a casa. Poco dopo le 20 la decisione: le navi restano a banchina. La compagnia Moby, di sua iniziativa, ha invitato i presenti a fare il biglietto per la prima partenza del mattino, in questo caso la Moby Kiss, in partenza alle 5,50 del giorno dopo, offrendo ospitalità per la notte.

La quasi totalità delle persone presenti ha deciso dunque di salire a bordo, dove il personale ha offerto fino ad esaurimento delle scorte un panino e una bottiglietta d'acqua ad ognuno. Le informazioni  - frammentarie ma attendibili - parlano di circa 500 persone che si sono adattate a cercare una situazione di fortuna su una sedia o su una poltroncina per passare la notte. Molti i bambini e gli anziani presenti a bordo, qualcuno ha chiesto di uscire per poter andare a mangiare un pasto caldo a Piombino. "Ma non ci è stato permesso di farlo - ci ha detto uno di questi - ci hanno detto che chi era entrato con il biglietto ormai non poteva più uscire".

Una storia già vista e raccontata, che si ripete ciclicamente ad ogni alzar di vento mostrando sempre le solite lacune organizzative. Rispetto per i comandanti delle navi e per gli addetti alle biglietterie, che fanno il loro lavoro. Riconoscenza alla compagnia per l'ospitalità. Resta il fatto che, nonostante i bei discorsi fatti e rifatti, non esiste sul porto di Piombino ( e non dimentichiamo i disagi di chi resta dall'altra parte, a Portoferraio) un minimo di coordinamento istituzionale che intervenga, soprattutto a tutela delle persone più deboli e bisognose di un minimo di comfort, ma anche a salvaguardia dei diritti di chi paga il biglietto per tornare a casa e che invece è costretto - senza entrare nel merito della interruzione del collegamento - a subire quella che è sicuramente una forma di violenza privata fatta di ritardi e di disagi.


© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A distanza di pochi giorni un altro traghetto di Toremar si ferma per un guasto. Dopo parte della giornata a Piombino poi è ripartito
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Elezioni

Cronaca

Cronaca

Monitor Traghetti