QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 15°18° 
Domani 15°16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
giovedì 18 aprile 2019

Attualità mercoledì 11 maggio 2016 ore 15:44

Laura e quella carezza speciale dal Papa

Gli artisti del Foresi a Roma hanno visitato la città e incontrato Papa Bergoglio, lo scatto con Laura Paolini è stato rilanciato dalla Santa Sede



PORTOFERRAIO — Questo viaggio a Roma verrà ricordato per tante cose, in particolare per una. Quando nel corso dell'udienza in piazza San Pietro, sul maxischermo sono apparsi due volti, la liceale elbana Laura e papa Francesco. 

Laura Paolini, non vedente, studentessa della seconda liceo classico, così esprime la sua gioia: "E' stata un'emozione indescrivibile, talmente è stata grande. E' stata un'esperienza inaspettata ma nel profondo la desideravo. E la sensazione più bella è stata il non aver avuto bisogno di parole, perché già l'anima aveva detto tutto". 

Le immagini di questo incontro hanno fatto il giro del mondo, attraverso il video del Centro televisivo vaticano e le foto dell' Osservatore Romano, il quotidiano della Santa Sede. Addirittura Francesco ha pubblicato la foto sul Instagram. 

All'udienza erano presenti tutti i componenti del laboratorio teatrale del liceo denominato "Le Perle dell'Arcipelago". Una realtà di grande valenza formativa e di valore artistico (con spettacoli seguiti ed apprezzati). Tra le migliaia di persone, nella grande piazza vaticana spiccava la bandiera con le tre api e le firme dei ragazzi che, successivamente, è stata donata al Papa. 

Due docenti hanno accompagnato gli studenti: Ilaria Chirici e Corrado Nesi, rispettivamente regista e coordinatore del progetto teatrale. Leon, uno dei più giovani partecipanti, ha detto che questa esperienza "E' stata meglio di tutte le gite, con compagni meravigliosi e professori unici. L'incontro con il papa poi, emozionante è dir poco, e per finire il giro di Roma, anch'esso stupendo: ma Roma è pur sempre Roma, che sia bella è certo come la bellezza di questo gruppo". 

E Marco aggiunge: "Le emozioni nel vedere Roma di notte, l'udienza dal Papa e la visita al Quirinale, sono cose che non si possono descrivere a parole, bisogna viverle per capirle . Non sarebbe stata la stessa cosa senza Le Perle dell'Arcipelago, o meglio dire la mia grande famiglia, al mio fianco. Nonostante la stanchezza di un lungo viaggio, la presenza dei miei amici mi ha sempre dato la forza di sorridere e di fare quel passo in più affinché raggiungessimo insieme una meta lontana, o magari solo di essere me stesso". 

La stessa Laura tiene a precisare: "Più che gli spettacoli rappresentati, è stato bello il sentirsi accettata e coinvolta da tutti i ragazzi, che non hanno dato importanza alla mia diversità e mi hanno reso partecipe di questa bellissima esperienza. Posso solamente dire grazie". E a lei fanno eco i genitori rivolgendosi agli attori di questa esperienza: "Noi, come genitori di Laura, dobbiamo ringraziare la scuola perché ha reso possibile quest'esperienza, impossibile in altri modi. Sempre come genitori ci gratifica come i ragazzi riescano a far di Laura un membro attivo del loro gruppo dandole la sicurezza di cui ha bisogno". 



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Attualità

Elezioni