Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:05 METEO:PORTOFERRAIO12°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 05 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Hawaii, il timelapse del vulcano coperto di neve durante la bufera

Attualità martedì 20 aprile 2021 ore 16:00

Parco Arcipelago toscano, riconoscimento mondiale

Isola di Pianosa
Foto di: Roberto Ridi

Il Parco è entrato nella Green List delle eccellenze mondiali delle aree protette. In Italia ne fanno parte soltanto tre parchi nazionali



PORTOFERRAIO — Il Parco nazionale Arcipelago toscano ha ottenuto un prestigioso riconoscimento mondiale. Infatti La Iucn - Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (International Union for the Conservation of Nature), il massimo organismo mondiale per i parchi e le riserve naturali, con sede in Svizzera, ha formalmente comunicato di avere inserito il Parco Nazionale Arcipelago Toscano nella prestigiosa Green List, la lista che premia le eccellenze mondiali delle aree protette e che rappresenta un programma di certificazione per quelle che effettivamente risultano le migliori in termini di conservazione naturalistica e gestione sostenibile (leggi qui l'articolo).

Isola del Giglio

Attualmente la Green List della Iucn conta 59 aree protette in 16 paesi in tutto il mondo.

Solamente tre sono i parchi italiani che hanno conseguito questo riconoscimento: il Parco Nazionale Arcipelago Toscano, il Parco Nazionale del Gran Paradiso ed il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna.

Si tratta di un riconoscimento di grande valore internazionale - come spiegano dal Parco nazionale Arcipelago toscano - che rendiconta gli impegni quotidiani nei quattro piloni strategici definiti dalla governance, dalla programmazione, dal management e dai risultati di conservazione. Rilevanti, tuttavia, sono anche gli aspetti che riguardano la partecipazione e la condivisione con le comunità e il territorio in materia di sostenibilità.

Isola di Montecristo

Il valore della Green List promossa dalla Iucn non risiede unicamente in una gratificazione per le competenze e per le capacità di un Parco di gestire il proprio territorio, ma ha risvolti molto importanti per le politiche di sostenibilità a livello globale. 

I Parchi, in particolare quelli riconosciuti nella Green List, rappresentano un fondamentale riferimento tecnico e di governance per il mantenimento delle risorse naturali fondamentali per la salute e l’economia di tutti i cittadini.

“Sono molto orgoglioso - ha affermato il presidente del Parco nazionale Arcipelago toscano Giampiero Sammuri - di presiedere l’unico Parco in Italia che può vantare quattro straordinari riconoscimenti internazionali: il sito Unesco come Riserva della Biosfera di cui al Programma Mab “Man and the biosphere”, il Diploma Europeo delle Aree Protette assegnato dal Consiglio d’Europa con riferimento all’Isola di Montecristo, la certificazione relativa alla Carta Europea del Turismo Sostenibile nelle Aree Protette assegnata da Europarc Federation ed ora l’inserimento nella Green List della IUCN. Valori che assicurano uno straordinario prestigio all’intero Arcipelago Toscano.”

Soddisfatto anche  il direttore del Parco Maurizio Burlando, che ha dichiarato: “E’ stato un percorso lungo ed impegnativo, una candidatura che ha richiesto la descrizione e la rendicontazione di azioni ed iniziative per cinquanta diversi indicatori definiti dalla Iucn. Un lavoro di estremo dettaglio attraverso il quale sono stati puntualmente illustrati sia gli obiettivi di tutela e di valorizzazione delle risorse naturali e storico-culturali del Parco, sia i risultati conseguiti in termini gestionali. Dopo la verifica effettuata sul campo dagli esperti inviati nello scorso mese di novembre, altri documenti integrativi ed approfondimenti sono stati trasmessi al comitato di specialisti che opera nel quartier generale della Iucn a Gland, in Svizzera, e che ha poi definitivamente decretato il riconoscimento internazionale per la nostra area naturale protetta”.

Il presidente Sammuri e il direttore Burlando hanno inoltre espresso ringraziamenti sia verso i propri uffici per il sapiente lavoro svolto nella fase di preparazione della candidatura ed in quella di verifica sul campo, sia verso i diversi stakeholder locali, le Amministrazioni comunali, gli  operatori economici ed alle tante associazioni che hanno fornito il loro prezioso contributo a supporto della candidatura, sia verso Federparchi che ha garantito un fondamentale affiancamento tecnico nella elaborazione della documentazione richiesta dalla Iucn.

“Un riconoscimento – il ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani, dopo la notizia dei riconoscimenti ai parchi italiani ha dichiarato – che fa onore all’Italia, Paese dalla natura magnifica che sa valorizzare questa preziosissima risorsa. Un riconoscimento, non solo in termini di biodiversità ma anche nella gestione complessiva, che ci incoraggia ad ampliare la rete delle aree protette e a investirvi con convinzione. I parchi nazionali italiani saranno anche tra i protagonisti del Pnrr”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'evento sportivo che vede le due squadre di calcio affiliate alla Conifa si svolgerà l'8 Dicembre. Il saluto di Delvecchio e Tiritiello ai giocatori
Orari traghetti Elba Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Davide Cappannari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Sport