QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 16°27° 
Domani 16°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 17 giugno 2019

Politica domenica 16 ottobre 2016 ore 11:42

I sindaci compatti con Bulgaresi

I sindaci degli altri comuni scaricano Ferrari e appoggiano in blocco la guida di Anna Bulgaresi sulle politiche sanitarie per l'Elba



PORTOFERRAIO — E' un muro compatto quello che gli altri sindaci dell'isola erigono intorno alla presidenza di Anna Bulgaresi in seno alla Conferenza dei sindaci sulla sanità.

Il passo di lato di Mario Ferrari non ha prodotto crepe nel fronte formato dagli altri colleghi e il sindaco di Portoferraio si trova isolato nella sua istanza di cambiamento circa la linea da adottare nei confronti dell'azienda sanitaria e della Regione.

Il primo a farsi avanti pubblicamente è stato Claudio De Santi di Rio nell'Elba che ha affidato il suo endorsement al proprio profilo Facebook, scrivendo: "La Conferenza è nata per permettere ai sindaci di confrontarsi sulla sanità. Chi dall’esterno la critica tradisce democrazia e partecipazione. Chi si estranea - chiarisce il sindaco - da questo ferisce la democrazia e la partecipazione oltreché manca di rispetto umano e politico. Al di là delle argomentazioni di Anna, che peraltro considero valide in toto, la invito ad andare avanti con il solito impegno, competenza e tenacia.

I risultati elettorali a cui tutti siamo soggetti prima o poi daranno ragione a coloro che rispettano la vita democratica pur nei distinguo delle posizioni. Auspico pertanto una presa di posizione di tutti i sindaci rimanenti".

Presa si posizione che abbiamo raccolto. Andrea Ciumei di Marciana Marina è categorico: "Anna sta facendo il miglior lavoro possibile considerati i tagli che arrivano dalla Regione e, soprattutto dal Governo. Ha il nostro totale appoggio sulla politica che sta seguendo e che sta portando risultati. Peraltro, se anche volessimo avanzare delle critiche, la conferenza dei sindaci è il luogo deputato a farlo".

Sulla stessa linea Ruggero Barbetti di Capoliveri: "Siamo soddisfatti della linea che sta tenendo la sindaca Bulgaresi, che è poi quella che aveva prospettato quando è stata eletta presidente al posto di Ferrari. Grazie al suo lavoro la Regione ha adesso nei confronti dell'Elba un riguardo che prima non aveva e andare allo scontro non serve in questo momento dato che siamo coinvolti in molti processi decisionali".

Appoggio pieno anche da Luca Simoni di Porto Azzurro: "Anna ha preso in mano la situazione quando Portoferraio aveva già fatto una rottura evidente con la Regione. Ha ricucito i rapporti e ha lavorato bene, non dobbiamo scordarci dove eravamo e cosa abbiamo ottenuto. I nuovi rapporti con l'assessore Saccardi e il consigliere Anselmi hanno portato a impegni precisi che ci attendiamo vengano mantenuti. Ovviamente vigileremo in questo senso ma Anna non si discute".

Idem per Renzo Galli di Rio Marina: "La conferenza dei sindaci si è svolta in maniera regolare e tutti noi abbiamo appoggiato il documento prodotto da Anna ritenendo giuste le sue risposte al sindacato. Abbiamo chiesto maggiori dati da parte dell'Azienda e su quelli chiederemo spiegazioni ma il lavoro della presidente non è minimamente in discussione, siamo soddisfatti del lavoro che sta svolgendo per l'Elba".

Si complica quindi non poco la posizione politica di Portoferraio che da una parte partecipa alla Conferenza dei sindaci con il vice sindaco Roberto Marini le cui istanze sono state anche in parte accolte nel documento unitario diffuso per rispondere agli attacchi della Uil e dall'altra, con il sindaco Ferrari e il presidente del consiglio comunale Rossi, hanno portato una serie di attacchi ravvicinati proprio alla politica della presidente Bulgaresi.

La presa di posizione degli altri sindaci non offre spiragli al cambio di rotta, o alla "svegliata", invocata da Mario Ferrari che ha questo punto deve decidere quanto è conciliabile il proprio dissenso con la Conferenza dei sindaci e come gestire la propria fuga in avanti.

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Cronaca