comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 14°18° 
Domani 12°14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 28 marzo 2020
corriere tv
Coronavirus, Baldanti: «Pochi tamponi fatti? Le accuse sono un'offesa»

Attualità sabato 21 settembre 2019 ore 07:00

I "Responsabili" scrivono alla Soprintendenza

Lavori in corso sulla collina davanti al porto

L'associazione, si legge, "sottopone all'attenzione dell'ente il susseguirsi di opere e interventi sul territorio portoferraiese impattanti"



PORTOFERRAIO — L'associazione "Responsabilità in comune" con una nota fa sapere che ha inviato una lettera alla Soprintendenza per i beni storici, culturali e paesaggistici delle Province di Pisa e Livorno, "sottoponendo all'attenzione dell'ente il susseguirsi di opere e interventi sul territorio portoferraiese impattanti e spesso dannosi sui beni pubblici che la Soprintendenza dovrebbe invece tutelare in concorso con gli enti locali, e in particolar modo il Comune".

"La stesura di questa lettera, - si legge nella nota - sebbene motivata da una miriade di detti interventi e opere, è stata determinata dall'ultimo intervento ancora in corso e che tanta contrarietà ha suscitato in molteplici associazioni, studiosi o anche semplici cittadini che si sono sentiti in dovere di esprimerla. Stiamo parlando dei lavori che stanno cambiando profondamente la collina del Lazzeretto (nella zona davanti al porto, ndr)". 

"Purtroppo, - scrive l'associazione nella lettera indirizzata alla Soprintendenza - forse a causa della marginalità del nostro territorio, forse a causa delle difficoltà operative con cui sempre più fa i conti la Pubblica Amministrazione tutta, assistiamo, ormai da anni, ad iniziative ed opere che puntualmente causano un diffuso degrado del territorio urbano portoferraiese nonché danni che mano a mano divengono sempre più impattanti ai beni storici, culturali, paesaggistici ed ambientali."

L'associazione cita una serie di zone e strutture trascurate fra le quali inserisce anche la Torre del Martello, gli ex magazzini del sale etc. e parla di "opera di sbancamento"sulla collina del Lazzeretto". 

"L’occasione - scrive l'associazione - è data dalla rimessa in opera dell’ex capannone dell’Enel che oggi è divenuto, per effetto di iniziativa privata, un magazzino della grande distribuzione e sui piani superiori del quale è prevista l’apertura di altri esercizi commerciali ed un ristorante. Era previsto in un primo momento che la collina divenisse un parco verde, ma negli ultimi giorni si è assistito ad un progressivo disboscamento e livellamento del terreno e l’escavazione di una traccia che parrebbe preludere all’installazione di una scala mobile".

A questo proposito l'associazione chiede alla Soprintendenza supporto nel  "tutelare l'identità di una comunità nella sua memoria secolare".

A questo proposito, nei giorni scorsi già altri erano intervenuti per protestare contro i lavori nella stessa zona (leggi qui l'articolo), preoccupazioni a cui l'amministrazione comunale di Portoferraio aveva risposto rassicurando sul fatto che nella zona dalle ricognizioni fatte non sono risultati ritrovamenti archeologici e che i resti delll'ottocentesco Forte Saint Cloud non sarebbero stati alterati (leggi qui l'articolo).



Tag
 
Orario voli Silver Air Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità