Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:PORTOFERRAIO20°22°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 23 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Il video del matrimonio di Diletta Leotta: l'arrivo all'altare e il bacio con Loris Karius
Il video del matrimonio di Diletta Leotta: l'arrivo all'altare e il bacio con Loris Karius

Attualità giovedì 16 maggio 2024 ore 10:15

Morte cardiaca giovanile, screening su studenti

Foto di repertorio

Si tratta di un progetto di prevenzione coordinato dal Sant'Anna di Pisa che ha coinvolto gli studenti del Foresi e del Cerboni



PORTOFERRAIO — Per la prima volta all’Isola d’Elba è stato condotto uno screening per contrastare la morte cardiaca improvvisa giovanile.

Come si legge in una nota della Scuola Superiore universitaria Sant’Anna di Pisa In totale, 170 tra studentesse e studenti dell’Istituto tecnico commerciale e per geometri “Cerboni” e dell’Istituto di istruzione superiore “Foresi” di Portoferraio sono stati coinvolti in un programma di prevenzione, grazie al progetto “JUST-Coast”, estensione del progetto “JUST” (acronimo di “JUvenile Sudden deaTh: JUST know and treat”), coordinato dalla Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa in collaborazione con la Monasterio.


Lo screening è stato sostenuto dal progetto “THE” (“Tuscany Health Ecosystem”), finanziato con i fondi PNRR e che vede la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa come coordinatrice di quella parte dedicata alla salute della popolazione, ed è stato promosso da Alberto Giannoni e Michele Emdin, docenti della Scuola Superiore Sant’Anna, e da Emilio Pasanisi, direttore della Cardiologia dell’Ospedale di Livorno.

Gli esami sono stati eseguiti da Alberto Giannoni, insieme alla dottoressa Francesca Bonanni. Il supporto infermieristico è stato curato da Angela Durante e Francesca Moschetti, entrambe della Scuola Superiore Sant’Anna.

Ai 170 tra studentesse e studenti coinvolti in “JUST-Coast” sono stati presentati loro questionari sulla familiarità per morte improvvisa o su patologie che possono predisporre alla morte improvvisa e sono stati eseguiti elettrocardiogrammi in formato digitale. Una parte delle studentesse e degli studenti è stata poi sottoposta a visita cardiologica all’ospedale di Portoferraio, grazie al supporto di Riccardo Cecchetti, primario della medicina interna.

“Il progetto ‘JUST-Coast’ segna una pietra miliare – sottolinea Alberto Giannoni, parlando a nome di tutto il gruppo di ricerca - nel contrasto alla morte cardiaca improvvisa giovanile all’Isola d’Elba, per sensibilizzare e per preparare la comunità sull'importanza della prevenzione. Gli screening hanno rappresentato un primo passo verso la creazione di una cultura della salute preventiva tra i giovani, particolarmente importante nelle aree interne della regione Toscana. Per il successo di questa campagna di screening, è stato fondamentale il supporto dei dirigenti scolastici dei due istituti di Portoferraio coinvolti, Lorella Di Biagio del ‘Cerboni’, e Alessandra Rando del ‘Foresi’. A loro va il nostro ringraziamento”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
È venuto alla luce ieri il piccolo Damiano, figlio della giornalista Dina Maria Laurenzi della redazione di QUInews-Toscanamedia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Cronaca

Attualità