Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:32 METEO:PORTOFERRAIO14°24°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
lunedì 20 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Una lince rossa si intrufola nel giardino del resort

Attualità mercoledì 10 aprile 2024 ore 17:10

I 250 anni della Guardia di Finanza all'Elba

Celebrato il legame stretto con l'Elba attraversa una manifestazione che si è svolta nei luoghi napoleonici di San Martino



PORTOFERRAIO — In occasione degli eventi per il 250esimo anniversario della fondazione della Guardia di Finanza, questa mattina presso Villa San Martino a Portoferraio, si è tenuto un convegno sulla presenza di Napoleone Bonaparte all’Isola d’Elba ed i collegamenti con la Guardia di Finanza; al termine, una rievocazione storica di un fatto d’arme che vide protagonisti il condottiero e l’allora Legione Truppe Leggere, cui la Guardia di Finanza odierna riconduce la propria origine.

All’evento hanno preso parte autorità, studiosi e giornalisti di settore, e una folta cittadinanza ed una rappresentanza degli allievi finanzieri imbarcati sulla nave scuola del Corpo, la “Giorgio Cini”, per l’occasione giunta sull’isola unitamente ad un pattugliatore classe “Monti”.


Nel corso del convegno, sono intervenuti il sindaco di Portoferraio, Angelo Zini,   Eugenio Giani, Presidente della Regione Toscana), il professor Luigi Mascilli Migliorini, docente universitario di Storia nonché Direttore della Rivista Italiana di studi napoleonici, Giuseppe Massimo Battaglini, storico dell'arte e Direttore emerito degli Istituti culturali del Comune di Portoferraio e del Centro nazionale degli studi napoleonici,  Gloria Perìa, direttrice scientifica degli Archivi Storici della Gestione Associata degli Archivi comunali dell'isola d'Elba, il Generale C.A. Fabrizio Cuneo, Comandante Interregionale dell'Italia Centro Settentrionale della Guardia di Finanza,  Gen. C.A. (ris.) Flavio Zanini, Presidente del Museo storico della Guardia di Finanza, il dottor Andrea Camilli, direttore del Museo Napoleonico. Quest’ultimo ha anche svolto le funzioni di moderatore del convegno.

Durante l'evento è stata presentata la monografia dal titolo "La Guardia di Finanza, l’Elba e Napoleone".
Nell’occasione sono state inoltre restituite al Museo elbano e alla fruibilità della cittadinanza, tre api bronzee a suo tempo trafugate dal sito museale napoleonico elbano e recuperate in seguito all’attività investigativa eseguita dalla locale Compagnia del Corpo.


Per l’evento, organizzato a Villa San Martino anche contestuale allestimento di un percorso espositivo di carattere storico, con molteplici opere artistico-culturali, inerenti la figura di Napoleone.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Una donna è stata immediatamente soccorsa dalla comandante della polizia municipale, poi sono intervenute ambulanza e automedica
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Cronaca

Attualità

Sport