Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:41 METEO:PORTOFERRAIO12°14°  QuiNews.net
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
venerdì 05 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Sanremo, Ibra in ritardo arriva grazie a un passaggio in moto in autostrada: il video

Politica venerdì 09 ottobre 2020 ore 13:30

Decoro urbano, Scelza replica a Fornino e Ferrari

Massimo Scelza
Massimo Scelza, capogruppo di Cosmopoli Rinasce

Il capogruppo di Cosmopoli Rinasce commenta la nascita del gruppo social de "I Pasquini di Cosmopoli" e rispedisce ai mittenti le accuse



PORTOFERRAIO — Nell’Anno del Signore 2020 nascono a Portoferraio “I Pasquini di Cosmopoli” rinnovando la tradizione delle “pasquinate” in voga fino alla Breccia di Porta Pia e con qualche rara apparizione fino al secolo scorso, dalle quali emergeva, non senza un certo spirito di sfida, il malumore popolare nei confronti del potere e l’avversione all’arroganza dei suoi rappresentanti. Allora appendendo al collo o ai piedi di Pasquino manifesti contenenti satire in versi dirette a farsi beffa anonimamente di personaggi pubblici, oggi sui social media postando reportage fotografici a testimonianza inconfutabile (?) di mala amministrazione".

Si apre così una nota di replica di Massimo Scelza, capogruppo del gruppo di maggioranza consiliare del Comune di Portoferraio Cosmopoli Rinasce.

"Non ci dispiace che nella nostra città si eserciti un controllo popolare sull’attivita’ dell’amministrazione comunale, - prosegue Scelza - su quel che fa e su quel che non fa, che non sia solo denuncia ma che si configuri come uno stimolo a fare di più e meglio. Quel che non riusciamo a digerire è invece il tentativo di Vincenzo Fornino di dare il suo volto alla statua di Pasquino (vedi l'articolo correlato sotto): le foto che pubblica ritraggono una città (purtroppo ancora!) ferma agli anni in cui il 'nostro' aveva, nella precedente amministrazione, una sorta di
originale delega alla 'correzione'
 delle piccole anomalie e
irregolarità, di tappabuchi ( e buche). Le foto che pubblica, usate oggi in maniera strumentale, potrebbero infatti far parte del suo personale archivio di immagini di quel tempo".


"Confidando nella memoria corta dei ferajesi - aggiunge Scelza -  anche l'ex sindaco Ferrari (vedi l'articolo correlato sotto) tenta di risollevare la propria immagine glorificando il medioevo culturale e amministrativo dei suoi anni da primo cittadino. Raccogliamo quindi la sfida, che il neo Pasquino vorrà onorare al prossimo Consiglio comunale nel quale si farà il punto dell'azione amministrativa. Nel frattempo dagli ex amministratori ci attenderemmo un po' più di misura ed onestà intellettuale".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Orari traghetti Elba Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Spettacoli

Attualità