QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 19°20° 
Domani 17°17° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
sabato 25 maggio 2019

Sport lunedì 25 aprile 2016 ore 14:46

Centinaia di ciclisti per la Granfondo Elbaleatico

​Si sono tenute ieri, a ridosso della spiaggia Le Ghiaie di Portoferraio, le premiazioni della seconda edizione della Granfondo Elbaleatico



PORTOFERRAIO — Ben quattro i percorsi proposti dal Folgore Bike, il sodalizio pisano titolare del marchio Elba Bike Tour Grandi Eventi, di cui tre su asfalto e uno, novità di questa edizione, fuori strada.

Ben 320 gli iscritti alla Granfondo di cui 280 hanno effettivamente preso il via sotto un cielo plumbeo che, proprio al momento della partenza, ha deciso di lasciare cadere su Portoferraio (e le immediate vicinanze) numerose gocce d'acqua. La partenza, rigorosamente alla francese, ha visto comunque il grosso dei partecipanti prendere il via all'apertura della finestra di mezz'ora. Per loro il format è stato semplice: si pedala in modalità cicloturistica a velocità libera con alcuni tratti cronometrati a strada chiusa.

A Marciana Marina, quindi, lo start della prima prova cronometrata comune a tutti i percorsi: l'ascesa a Marciana tramite la Costarella, una "simpatica salitella" con rampe oltre il 20% di pendenza. A Zanca, al termine del tratto cronometrato, il primo ristoro.

I ciclisti hanno quindi ripreso la marcia percorrendo l'Anello Occidentale in direzione Marina di Campo, dove è stato apposto il bivio per il percorso Corto. Qui si poteva scegliere se procedere verso l'arrivo o affrontare il secondo tratto cronometrato: l'ascesa al Monumento, una salita di medio impegno, ma capace di determinare le sorti della classifica finale. 

Al termine della provinciale di Lacona, il secondo bivio. Si poteva tornare a Portoferraio chiudendo il mediofondo, oppure dirigersi verso Capoliveri e quindi Porto Azzurro sfidando il percorso di granfondo. Ascesa a Capoliveri, quindi direzione Porto Azzurro e, ininterrottamente, verso Rio Marina, dove il centro del borgo ha salutato i ciclisti con una tra le più belle cartoline di giornata. Un forte vento ha accompagnato i ciclisti verso Cavo e quindi anche l'ultima fatica di giornata: l'ascesa al Volterraio tramite la Parata.

L'appuntamento va così al 2017 quando la Granfondo Elbaleatico compirà tre anni. Le classifiche finali sul sito www.elbabiketour.net.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Attualità

Attualità