QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PORTOFERRAIO
Oggi 20°26° 
Domani 20°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News elba, Cronaca, Sport, Notizie Locali elba
domenica 16 giugno 2019

Politica sabato 02 aprile 2016 ore 11:54

"Cavo e Capraia nell'Autorità Portuale"

L'impegno del senatore Altero Matteoli durante il convegno organizzato dalla sua fondazione: "Fondamentale investire nell'aeroporto"



PORTOFERRAIO — C'è stato molto di già detto e già sentito durante il convegno organizzato dalla Fondazione della Libertà per il bene comune andato in scena ieri pomeriggio nella sala dell'hotel Airone e che ha visto la partecipazione del gotha politico-economico elbano chiamato a rendere omaggio al senatore Altero Matteoli.

Ribadite le problematiche delle isole dell'arcipelago, dalla sanità ai trasporti, più evidenti per alcune come Giglio e Capraia, confermata la volontà di un impegno per continuità territoriale, turismo sostenibile e ricettività eco compatibile.

Ha aperto i lavori, coordinati da Fabio Cecchi, il sindaco di Portoferraio Mario Ferrari: "Già trent'anni fa - ha iniziato il sindaco - avevo ben presente il concetto di isole di Toscana, le criticità delle isole minori le conosciamo bene perchè le viviamo tutti i giorni sulla nostra pelle. Penso che vada nella giusta direzione la decisione presa riguardo il contributo di sbarco che unisce la promozione all'accoglienza. Dobbiamo impegnarci perchè la continuità territoriale non rimanga solo uno slogan, ci vogliono impegni finanziari concreti e ulteriori".

A fare gli onori di casa è stato il sindaco di Capoliveri, Ruggero Barbetti: "Il turismo rimane la nostra più grande risorsa, per questo penso che non siano necessarie grandi infrastrutture sull'isola ma una costante e ordinata manutenzione. Dobbiamo puntare su quello che chiamo Elba life style: la nostra qualità della vita, la dimensione umana, l'orientamento alla natura grazie al parco, la sicurezza e l'ampiezza della scelta che diamo al turista. Abbiamo recuperato 200mila presenze l'anno scorso".

Barbetti ha poi rinverdito la polemica con la Regione circa il Pit: "Non è possibile stabilire che non si possano fare ampliamenti a 300 metri dal mare, è un danno economico per le nostre strutture ricettive".

Un punto di vista extra elbano lo hanno portato Sergio Ortelli, sindaco del Giglio: "Dalla vicenda della Concordia siamo usciti con le ossa rotte: abbiamo perso anni di promozione turistica e di sviluppo del territorio. Dobbiamo ancora ricevere 450mila euro di fondi per l'emergenza che abbiamo anticipato e soffriamo il prezzo del trasporto dei rifiuti che sono tre volte quelli di Grosseto" e il parlamentare europeo Salvatore Pogliese che ha affrontato il problema della direttiva Bolkestein: "Attendiamo la decisione della Corte di Giustizia europea, penso che la soluzione sia trovare un compromesso fra l'esigenza di accessibilità al mercato delle licenze demaniali degli stabilimenti e la tutela di chi ha investito con la sicurezza di un impegno a lungo termine e che ora si vede cambiare le regole in corsa".

Una boccata di realismo è arrivata dal sindaco Anna Bulgaresi: "Sappiamo tutti quanto è bella l'Elba, il problema è viverci 365 giorni l'anno. Abbiamo ottenuto il riconoscimento del distretto Elba sulla sanità ma ora va riempito di contenuti. Abbiamo un problema con il trasporto pubblico locale: non passa giorno che non trovi un mezzo fermo perchè bisognoso di riparazioni, dopo la gara regionale guardo con preoccupazione all'estate".

L'unica novità è arrivata in chiusura con l'intervento del senatore Matteoli che ha promesso un impegno sul fronte portuale: "Capraia e Cavo devono entrare nella nuova Autorità portuale che si è creata dopo la riforma: è uno strumento di tutela delle infrastrutture che altrimenti peserebbero solo sui comuni. L'Elba in particolare deve poi puntare sull'aeroporto, sarà quella la scommessa per uno sviluppo futuro dell'isola".

Luca Lunedì
© Riproduzione riservata



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Attualità

Attualità